MICAT·IN·VERTICE
il web journal del Centro MareNectaris
La Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri
Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.

La Ruota del Samsara

La Ruota del SamsaraL’esistenza umana è fondamentalmente costituita da due tipologie di avvenimenti fondamentali.

In realtà, esiste soltanto una tipologia fondamentale di avvenimento. Ma in questo contesto, per comodità di immediata comprensione, divideremo questa unica tipologia in due costituenti fondamentali.

La prima tipologia di avvenimento è quella che possiamo chiamare un Crocevia Animico. Un Crocevia Animico è una circostanza che sperimentiamo nella nostra Vita che è stata stabilita per noi da dover essere attraversata: perchè essa rientra nello scenario delle lezioni fondamentali che siamo venuti ad imparare in questo Campo di Lavoro che è la Vita su questa Terra meravigliosa.

…continua a leggere…

Nella Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.
Virtù Superiori
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

36 Discipline per la costruzione di un'Anima
Virtù Superiori è un libro in cui 36 Discipline di Potere, 36 attitudini interiori, si uniscono in forza coesiva per accordarsi ad uno scopo supremo, alla più grande e più straordinaria delle nostre possibilità: ritornare in Coscienza all'Essenza Interiore Reale che noi siamo veramente nelle nostre meravigliose profondità interiori. Ritornare in Coscienza al Sè Divino che noi siamo in Verità.
Concentrazione
di Ernest Wood
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Un percorso verso la Meditazione - corso pratico con supplemento sulla Meditazione
La nostra mente è un meraviglioso veicolo di creazione, esplorazione e comprensione della Realtà.
Questo libro di Ernest Wood introduce ed approfondisce alcuni assiomi fondamentali necessari al pieno sviluppo di questo strumento, in un percorso costituito da contenuti teorici, esercizi pratici, ed una progressiva coltivazione degli stati interiori cardinali di questa riconquista: la Concentrazione, la Meditazione e la Contemplazione.
Navigare nell'Oceano del Ch'i
di Giulio Achilli

Vai alla pagina ufficiale dell'opera

Un esercizio di rilassamento cosciente dall'antica saggezza taoista
Uno dei fondamenti che troviamo nelle pratiche di ogni tradizione di Crescita Personale è il Rilassamento: la costante ed incessante focalizzazione sulla rimozione delle tensioni inutili che serpeggiano nel nostro organismo vivente. Navigare nell'Oceano del C'hi è un esercizio di Rilassamento Cosciente di semplicissima esecuzione, in accordo alla millenaria tradizione taoista.
Il Grande Sogno Personale
di Giulio Achilli

Vai alla pagina ufficiale dell'opera

Capitolo tratto dal libro Virtù Superiori
C'è qualcosa di preciso, di intimo, di unico, che sono chiamato a compiere su questa Terra meravigliosa; qualcosa che è legato solamente al mio Spirito, che appartiene a me ed a me solo. Il mio compito, il mio sacro dovere, è scoprire questo qualcosa di unico e tirarlo fuori dalle profondità in cui riposa; e poi esprimerlo a piena potenza, affinchè la messe ritorni a beneficio, utilità e servizio della Vita tutta. Questo è il mio Grande Sogno Personale.

Dha(r)ma, il controllo dell’Azione

Shama è il controllo del Pensiero. L’Apprendista impara progressivamente a governare le Forze del suo Pensiero attraverso il suo Intento: e dunque, impara a pensare ciò che vuole pensare, e a smettere di pensare quando non occorre.

Questo, chiaramente, non significa come molti credono erroneamente diventare un vegetale del non-pensiero; significa l’esatto opposto. Significa dare alle Forze del Pensiero una tale chiarezza e una tale intensità da far apparire ridicolo il pantano casuale in cui abitualmente il Veicolo Mentale viene abbandonato a sè stesso. Se un Viaggiatore non si muove in questa direzione, non si muove in direzione della Creazione Deliberata del suo mondo interiore. Invece di essere un creatore, viene creato. Da chi, e per quale Intento, lo scoprirà spesso dolorosamente nel corso della sua propria esistenza.

Ma a Shama, il controllo del Pensiero, occorre affiancare un’altra Linea di Lavoro, molto vicina negli effetti e nelle applicazioni pratiche nella Vita quotidiana. Invero, anche se essa scaturisce naturalmente nutrendo la Disciplina di Shama nella propria mente, questa Linea di Lavoro è fondamentale laddove, come sempre, l’Apprendista pone il suo Intento nella sua alimentazione e maturazione. Questa altra Linea di Lavoro, che poi diviene titolo fondamentale del suo futuro diventare un Chela, un essere umano sulla Via, è Dha(r)ma: il controllo dell’Azione.

…continua a leggere…

 

L’attaccamento è cibo dei Demoni

L’Essenza di ogni essere umano, ciò che rende vivo ed in perenne divenire il suo esistere, è il desiderio di progresso. Di perfezionamento. Di miglioramento. E’ l’anelito insopprimibile che ognuno di noi sente in sè stesso, al di là del genere, della razza, della provenienza, della collocazione familiare e/o sociale.

Ma il fatto energetico che questo anelito esista, non implica in conseguenza che sia patrimonio di Coscienza di chi ne è portatore. Ovvero, se non ne sono divenuto cosciente, questo anelito per me non esiste. Anche se mi chiama da sempre con voce sommessa. Anche se mi invita a prendere strade differenti. Anche se mi incita a dare sempre la risposta più alta. Anche se non smette mai, non smette mai, di mostrarmi ciò che è Bene, e ciò che non è Bene per niente.

La Tradizione esprime differenti punti di vista in relazione al fatto energetico del desiderio del perenne perfezionamento deposto in seme nell’Anima umana. Ognuno di questi punti di vista è sempre espressione peculiare e personale del Vettore, del Messaggero, che li ha trasposti in forma materiale, o manifestati attraverso le proprie opere. Fino a quando il Vettore esprime direttamente e personalmente il suo Messaggio, il rischio di fraintendimenti è minimo. Ma quando il Vettore si sposta altrove, tutto ciò che ha detto può cominciare ad essere interpretato. E qui possono iniziare a crearsi degli inconvenienti.

…continua a leggere…

 

La Trasmutazione delle Energie

La Vita ordinaria, nella complessità che l’essere umano auto-genera da sè stesso per fuggire Dukkha, può essere tranquillamente vissuta attraverso l’utilizzo di un tipo di Energia Interiore assai grossolana.

Tutte le attività ordinarie che coinvolgono i cinque sensi e l’attività mareale dei pensieri e delle emozioni possono essere tranquillamente espletate in uno stato frammentato, narcotizzato, in cui il corpo fisico compie sempre gli stessi gesti nello stesso modo per mesi e poi anni, e la mente, così liberata dal fardello dell’Attenzione, se ne va nel passato o nel futuro fuggendo completamente la Realtà di questo momento. Così, in genere, quello che abbiamo è un corpo fisico che vive in questo momento e si sforza in ogni modo di comunicare il suo stato alla mente; e una mente che vive in una perenne immaginazione narcotizzata nel tempo, incapace di ascoltare questi messaggi perchè occupata in fantasie del tutto inutili per la maggior parte del tempo.

Per vivere in questo modo, ne converremo, non occorre una Energia Interiore di grande raffinazione: per seguire la corrente della folla immemore essa non serve, e dunque la Natura non ha creato meccanismi interiori atti a sintetizzarla automaticamente. L’Energia grossolana che ci occorre per vivere una Vita ordinaria incapace di Attenzione e di Presenza è quella che possiamo chiamare Energia Automatica: l’Energia prodotta naturalmente dal corpo per mantenere al meglio possibile la sua condizione di Equilibrio nell’attività mareale dei Veicoli.

…continua a leggere…

 

Energia di Coscienza

Un essere umano naturale è profondamente convinto di essere cosciente. Basta sentirlo parlare (di sè) per rendersi silenziosamente conto di quanto sia convinto di questa sua asserzione.

Nei fatti, ha ragione. Tuttavia, il punto non è se è cosciente, perchè, e non è una metafora, anche i sassi hanno Coscienza. Il punto è di che cosa è cosciente? Quali Emanazioni riesce a percepire? – che è poi la domanda che sottende il senso profondo di essere coscienti, e la vastità che da tutto questo deriva.

Un essere umano naturale è cosciente soltanto della sua Natura Terrestre, ovvero di tutte le pulsioni istintuali ed emotive che sono dirette ed ancorate verso la Terra. Questo è tutto quello che vede, tutto quello di cui è cosciente, e tutto quello che sarà il suo Destino. La Coscienza ristretta soltanto a queste gamme di Emanazioni crea inevitabilmente un senso di separazione da tutto il resto, perchè l’affondo nella Materia e l’allontanamento dallo Spirito è esattamente lo scopo della Natura Terrestre nell’essere umano.

Tuttavia, la Natura Terrestre, che è la Natura incarnata in modo pressochè cristallizzato dalle rocce e dal mondo minerale, non è l’unica componente presente in noi esseri umani e non è lo scopo per cui un essere umano decide di intraprendere un Viaggio su questa Terra meravigliosa. Non lo è neanche da lontano. Eoni fa gli esseri umani avevano questo scopo come Mandato Primario, quando non erano esseri umani; ma adesso non è più così. Come esseri umani, abbiamo intrapreso la Via del Ritorno: ora dobbiamo sintonizzarci sempre più profondamente e sempre più stabilmente nella direzione di un’altra Natura, che è nostro retaggio e nostro diritto proprio perchè abbiamo meritato di essere umani: la Natura Solare. I Veicoli Superiori che ci riconnettono al Regno da cui siamo stati emanati tanto, tanto, tanto tempo fa.

…continua a leggere…

 

L’Uno nel Triplice

Uno nel TripliceE’ possibile separare la mente dal corpo e dalle emozioni?

Qualsiasi sia l’ordine con il quale permutiamo questi fattori, la risposta è sempre la stessa. Non è possibile. Non è possibile, e non avrebbe senso. Questi tre elementi sono così inestricabilmente legati, così connessi nella loro espressione e nella loro funzionalità, che una separazione è letteralmente impossibile.

In termini funzionali, per comodità, noi possiamo distinguerli come astrazione. Possiamo ipotizzare di studiare la mente prendendola come veicolo indipendente. Ma nella realtà dei fatti, la mente genera, scatena e libera emozioni che noi sentiamo nel corpo per la stretta interrelazione che esiste tra i processi di pensiero e determinati ormoni e neurotrasmettitori che vengono liberati nel nostro sistema fisico. Quindi, in questo senso, ogni distinzione è di fatto una astrazione: operare su un veicolo significa sempre intervenire nella nostra totalità.

La Corrente di Energia che alimenta e sostiene questo Grande Mistero che si chiama Vita è Una. E’ Una. Non è divisa. Non è frazionata in più parti distinte e separate. Tuttavia, la sua espressione si manifesta in tre parti, funzionalmente distinte eppure strettamente correlate. Queste tre parti sono i nostri tre veicoli inferiori, il corpo fisico, la mente e le emozioni, che dunque hanno pari dignità e pari importanza, proprio perchè tutti espressione dell’Uno. Tutti espressione della Corrente di Vita che li anima e li vivifica, ciascuno nel suo modo peculiare, ciascuno nel suo piano particolare.

…continua a leggere…