NOVITÁ VIA EMAIL 
SOSTIENI IL CENTRO 
CONTATTI 
Crescita Personale e Formazione Spirituale verso la Realizzazione del SÈ
NOVITÁ: Prendi il Governo della tua mente ~ Armonizza il Pensiero con i tuoi obiettivi
Micat·in·Vertice
Il Blog del Centro MareNectaris
MareNectaris ~ Intento·Energia·Presenza

Intento e Attenzione


Pubblicato in data 15/03/2011
Resta in aggiornamento con la nostra newsletter
Resta in aggiornamento

L’Intento e l’Attenzione sono due forze molto potenti nell’insieme delle possibilità percettive ed esplorative di un essere umano.

A livello intuitivo, siamo senza ombra di dubbio tutti in accordo con l’importanza che rivestono queste due forze nella creazione di una Vita straordinaria. Nel pratico, ci imbattiamo costantemente nella polarità opposta, in un modo di utilizzare queste due forze che è esatto opposto di come andrebbero focalizzate. Curioso, non è vero? Il mondo esprime decisioni e comportamenti esattamente polari a quelli che persino il comune buon senso suggerirebbe. Non sottovalutate il potere delle ottave discendenti. Nè la Legge del Ritmo.

Un essere umano che conosce queste due forze solo di nome ( forse ), le utilizza in genere in maniera dissociata, inconsapevole e casuale. Là dove è il suo Intento, non c’è la sua Attenzione. L’Attenzione, a sua volta, non c’è perchè è letteralmente prosciugata da casuali associazioni elettrico-neuroniche nel suo cervello, che creano una realtà virtuale che si sovrappone costantemente alla Realtà. Quando poi l’Infinito crea nuove situazioni, nuovi eventi a cui fare fronte nella Realtà, allora l’Intento e l’Attenzione possono mettersi in risonanza come risposta all’evento, ma ci restano molto poco, solo fino a quando non ci si riassesta il più velocemente possibile nel vecchio equilibrio conosciuto, e l’Intento se ne va di nuovo da un’altra parte rispetto all’Attenzione. E tanti saluti.

Questo scenario è ciò che possiamo trovare spesso descritto come Legge dell’Accidente. Ci sembra di aver deciso, invece abbiamo risposto. Ci sembra di aver focalizzato, invece stiamo dormendo. Della grossa.

Una prima riflessione potrebbe suggerirci che l’Intento e l’Attenzione siano fondamentalmente sinonimi, ma non è affatto così, come poi la Presenza ci permette di dirimere in noi stessi. Sono due forze meravigliose, che possono agire in risonanza di fase, che possono agire in maniera coerente, come un intreccio di corde che è ben più della somma della resistenza della singola parte. Ma sono due forze distinte.

Un essere umano che sta lavorando interiormente sulla sua Presenza, conosce sempre più profondamente le forze dell’Intento e dell’Attenzione, perchè in un certo senso le corteggia. Le invita a mostrarsi. Le chiama a manifestarsi. Le osserva dispiegarsi in sè. Ne misura i risultati. Lavora per portarle sotto il suo cosciente controllo. Mentre magari se ne siede placidamente in metropolitana, guardando fuori da un finestrino scuro. I prodigi della Legge del Mistero.

E così, ciò che prima era dissociato, inconsapevole e casuale diventa lentamente collegato, cosciente e causale, in un continuo lavoro sottile fatto di osservazione, misurazione e verifica interiore. Là dove l’Intento viene posto, viene portata deliberatamente l’Attenzione, o meglio, viene invitata a rimanervi in risonanza. Questo processo toglie letteralmente carburante alle associazioni casuali elettrico-neuroniche del cervello, perchè l’Attenzione non le alimenta più, essendo posta altrove; certo, queste associazioni restano, ma semplicemente perdono Energia e si attenuano, vanno in sottofondo, come il flebile rumorio di una radio sintonizzata sul nulla. E così, quando l’Infinito crea nuove situazioni, nuovi eventi a cui fare fronte, allora l’Intento e l’Attenzione si muovono insieme in eleganza, sintonia e risonanza per garantire il miglior risultato possibile come risposta, ma poi tornano con serenità e distacco là dove esse erano state poste prima, in risonanza di fase. In coerenza, potremmo dire.

Questo lavoro di collegamento, di accordo, come tutti i processi interiori, non va mai condotto forzando, nè va mai protratto oltre l’equilibrio del momento. Come tutti i processi interiori di riconfigurazione, è un lavoro tenue, invisibile, silenzioso, costante, come la crescita di una pianta. Non è una gara, e il tempo non è l’unità di misura. E’ il procedere ciò che conta, non la meta, perchè la meta altro non è che l’espressione del procedere: non esiste meta, senza i passi compiuti per raggiungerla.

Accordare l’Intento all’Attenzione significa creare. Creare una Realtà come figlia del principio Yang dell’Intento e del principio Yin dell’Attenzione. Creare una Realtà come espressione cosciente, invece che casuale, dell’unicità di ciò che siamo nel profondo.

Creare. Una delle nostre più sublimi capacità. Non sarebbe meglio esercitarla in maniera deliberata?

Condividi questo contenuto su:

Nella Biblioteca di MareNectaris
Una Luce nei momenti di crisi
Trasformare il Piombo degli ostacoli e delle avversità in ORO di Crescita Personale e Spirituale
di Giulio Achilli
opera in formato libro cartaceo
Questo libro ha l'Intento di aiutarti nella navigazione di un momento di crisi o di avversità che puoi stare attraversando nella Vita. Ti darà una carta per orientarti, per avere delle indicazioni su come agire, cosa Sentire, cosa coltivare per uscirne fuori: il Percorso di Alchimia operativa in 16 passi, che potrai seguire nel tuo quotidiano in modo trasparente, silenzioso e concertato.
Meditazioni, Preghiere, Formule, Affermazioni di Potere, azioni concrete e operative, insieme a motti di Alchimia Spirituale e Insegnamenti Spirituali da apprendere e meditare; per (ri)emergere alla Vita più forte, più saggio, più potente, più amorevole di quanto tu ora possa immaginare. Per uscire dal buio, e muovere verso il Mare della Serenità, e della Pace nel Cuore.

Lo Sfidante
Chi sta usando la tua mente? ~ nuova edizione cartacea
di Giulio Achilli
opera in formato libro cartaceo
Il testo completo del film-documentario in edizione cartacea, aggiornato ed ampliato con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale. Il lettore~ricercatore troverà inoltre al suo interno una serie di Esercizi Spirituali, studiati specificamente per esplorare attraverso la propria esperienza personale gli Insegnamenti trasmessi. In più, una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori Spirituali nel corso del tempo.

Virtù Superiori
36 Discipline per la costruzione di un'Anima
di Giulio Achilli
opera in formato libro cartaceo
Virtù Superiori è un libro in cui 36 Discipline di Potere, 36 attitudini interiori, si uniscono in forza coesiva per accordarsi ad uno scopo supremo, alla più grande e più straordinaria delle nostre possibilità: ritornare in Coscienza all'Essenza Interiore Reale che noi siamo veramente nelle nostre meravigliose profondità interiori. Ritornare in Coscienza al Sè Divino che noi siamo in Verità.

Struttura, Scopo e Senso della Comunità
Armonizzare la nostra esistenza intorno a queste tre aree fondamentali
di Giulio Achilli
opera in formato libro PDF
Un essere umano che desidera organizzare armoniosamente la propria esistenza, e creare deliberatamente una realtà che lo renda felice, deve prestare attenzione a tre aree ben precise della sua Vita,e costruire entità energeticamente funzionali che si relazionino costruttivamente ed armoniosamente con esse. Queste tre aree sono Struttura, Scopo e Senso della Comunità.

La pratica della Meditazione
Il Cammino di Trasmutazione verso la Realizzazione del SÉ ~ manuale operativo completo per l'inizio e per il medio percorso
di Giulio Achilli
opera in formato libro cartaceo
In questo libro troverai tutto ciò che ti occorre per poter apprendere, strutturare e praticare in autonomia il nobile e divino strumento della Meditazione; iniziando dai primissimi passi in modo armonioso, e orientando da subito la pratica in accordo agli Insegnamenti della Scienza dello Spirito.

Nella parte teorica sono approfonditi in dettaglio tutti gli elementi fondamentali della Meditazione; come la Meditazione trasforma e armonizza la mente e le emozioni; la costruzione dell'Osservatore Interiore; la padronanza della Attenzione; il Lavoro di Trasmutazione di sè stessi attraverso la Retta Consapevolezza, il vero Cuore della Meditazione insegnato dal Maestro Buddha Shakyamuni. Conosceremo che cosa è la Meditazione, i suoi reali benefici, i tre segni dell'esistenza sofferente e separata che la Meditazione svela e purifica, gli ostacoli alla pratica lungo il Cammino e come gestirli.

Nella parte operativa è descritto nel dettaglio tutto ciò che occorre per costruire e strutturare la propria pratica di Meditazione in completa autonomia: la postura fisica da scegliere, dove praticare, per quanto Tempo, come progredire in Armonia, gli inconvenienti da conoscere e come evitarli. Sono inoltre introdotte e descritte nel dettaglio oltre 20 pratiche di Meditazione, integrate perfettamente nel percorso, che il meditante può sperimentare in completa autonomia attraverso istruzioni dettagliate per ognuna di loro.



Disclaimer

- Privacy policy

- Cookie policy

- info AT marenectaris DOT net