MICAT·IN·VERTICE
Crescita Personale - Lavoro Interiore - Formazione Spirituale
il web journal del Centro MareNectaris
La Grandezza Interiore
di G.Achilli e W.Wattles
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri
Salire al meglio di sè stessi per vivere una Vita di senso e di valore
Questo libro ha l'Intento di trasmettere al lettore-ricercatore una sacra possibilità: quella di riscoprire, riconoscere ed alimentare il principio della propria Grandezza Interiore. Attraverso strumenti, Meditazioni, comprensioni, processi pratici da vivere nel quotidiano, procederemo verso la percezione della nostra vera Grandezza Interiore, del nostro intimo, profondo valore. Con la traduzione integrale dell'opera La Scienza di Essere Grandi, di Wallace Wattles, sempre curata da Giulio Achilli.

30 giorni al successo

Ormai diversi anni fa, in una forma che a rivederla adesso mi risuona molto indicativa dello stato della mia Coscienza e Consapevolezza di allora, condivisi con i primi pionieri del Centro MareNectaris un semplice foglio di Lavoro. Un foglio di Lavoro attraverso il quale operare una pianificazione puntuale di una specifica Disciplina da integrare nel tessuto della propria Vita quotidiana.

Oggi che quell’epoca di pionieri si è progressivamente consolidata, sento e desidero condividere di nuovo questo semplice foglio di Lavoro con tutti voi. Prima di tutto perchè la sua utilità come strumento rimane a mio avviso, e per esperienza diretta e personale, molto grande; e poi, perchè più vasta si è fatta la compagnia di Viaggiatori che legge e segue queste pagine.

Molto spesso le persone utilizzano i cambiamenti di data come interruttore abilitante di un certo cambiamento che desiderano manifestare nella loro Vita. Così, capita di ascoltare frasi come «dal primo dell’anno nuovo inizierò a…», «dal primo del mese praticherò…», ecc. ecc.

Tali proponimenti, che meritano rispetto perchè generalmente improntati ad una volontà di miglioramento che tenta di manifestarsi, possono acquisire una maggiore efficacia e una probabilità maggiore di manifestarsi se li accompagniamo con supporti in grado di sostenerli nel cammino spesso non facile del contrasto della deriva inerziale ormai acquisita.

»» continua a leggere

Nella Biblioteca di MareNectaris
Salire al meglio di sè stessi per vivere una Vita di senso e di valore
Questo libro ha l'Intento di trasmettere al lettore-ricercatore una sacra possibilità: quella di riscoprire, riconoscere ed alimentare il principio della propria Grandezza Interiore. Attraverso strumenti, Meditazioni, comprensioni, processi pratici da vivere nel quotidiano, procederemo verso la percezione della nostra vera Grandezza Interiore, del nostro intimo, profondo valore. Con la traduzione integrale dell'opera La Scienza di Essere Grandi, di Wallace Wattles, sempre curata da Giulio Achilli.

Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.

36 Discipline per la costruzione di un'Anima
Virtù Superiori è un libro in cui 36 Discipline di Potere, 36 attitudini interiori, si uniscono in forza coesiva per accordarsi ad uno scopo supremo, alla più grande e più straordinaria delle nostre possibilità: ritornare in Coscienza all'Essenza Interiore Reale che noi siamo veramente nelle nostre meravigliose profondità interiori. Ritornare in Coscienza al Sè Divino che noi siamo in Verità.

Un percorso verso la Meditazione - corso pratico con supplemento sulla Meditazione
La nostra mente è un meraviglioso veicolo di creazione, esplorazione e comprensione della Realtà.
Questo libro di Ernest Wood introduce ed approfondisce alcuni assiomi fondamentali necessari al pieno sviluppo di questo strumento, in un percorso costituito da contenuti teorici, esercizi pratici, ed una progressiva coltivazione degli stati interiori cardinali di questa riconquista: la Concentrazione, la Meditazione e la Contemplazione.

As a man thinketh
di James Allen
Vai alla pagina ufficiale dell'opera
La traduzione in italiano dell'opera più famosa dell'autore
As a man thinketh è un libro scritto da James Allen nel 1902. "Come un uomo pensa nel suo cuore, così egli è": attraverso queste parole, l'autore ci conduce in un viaggio di scoperta nel quale diverremo consapevoli che il potere del nostro pensiero è in grado di manifestare la realtà che desideriamo.

Come leggere ed usare il libro Virtù Superiori

Il libro Virtù Superiori è un libro operativo. E’ un libro di pratica.

In genere, quando ci avviciniamo ad un libro, tendiamo a considerarlo come un percorso che porta dal punto A al punto B, attraverso una serie di passaggi cronologici scanditi dalla sequenza delle pagine e dei capitoli. Tuttavia, non tutti i libri sono concepiti con questa finalità, e non tutti i libri vanno letti seguendo questa intrinseca scansione temporale; quando non è così, allora è necessario aggiungere alcuni elementi che permettano di utilizzare al meglio possibile i loro contenuti.

Virtù Superiori è un libro che descrive ed introduce trentasei strutture emozionali di sapere. Queste strutture emozionali di sapere, patrimonio trasversale di tutte le Tradizioni Esoteriche nate e cresciute su questo pianeta meraviglioso, hanno lo scopo di raccogliere e concentrare in noi stessi un certo quantitativo di una Energia sottile ben precisa. Una Energia Interiore che possa divenire carburante per la nostra Coscienza di noi stessi, e sostegno per le nostre Aspirazioni Fondamentali. Il sottile, silenzioso, invisibile, Fuoco nel Profondo.

»» continua a leggere

Il pensiero e la Realtà

[..]
Molti di quelli che cercano di aiutare gli altri nella loro crescita spirituale, affermano che quello che noi pensiamo di noi stessi crea la nostra realtà. Ora, la cosa sarebbe bellissima se fosse così semplice. Penso a tutto quel che voglio e si realizza. Posso provarci e per qualche periodo forse l’illusione può anche reggere.
Capita spesso, purtroppo, che la fiducia che abbiamo riposto in questi pensieri si ci ritorca contro lasciandoci un grande senso di delusione e dolore quando ci accade qualcosa di negativo. Questo dolore potrebbe essere considerato maggiore, in virtù delle nostre illusioni che c’eravamo fatti, di quanto ne risulterebbe se fossimo partiti già con il presupposto che eventi negativi possono tranquillamente accadere come quelli positivi.
[..]
In poche parole trovo difficile voler credere che sia tutto bello e fantastico nella mia vita perchè quando l’ho fatto in passato mi sono dovuto ricredere di fronte a certi eventi negativi. E la sofferenza che n’è derivata sarebbe stata minore se non mi fossi fatto alcuna illusione.
[..] 

Paolo

Questa riflessione, scaturita da una osservazione della propria esistenza, e dunque da un vissuto che si pone inevitabilmente oltre letture e fascinazioni, trasmette tra le righe un qualcosa che ognuno di noi conosce con certezza da sempre. Un qualcosa che non può essere oscurato da quella curiosa corrente odierna secondo la quale un pensiero qualsiasi, chissà pensato da chi e per quanto, possa creare Realtà. Un qualcosa che proviene dalle Leggi che ci governano, e che quindi si manifesta indipendentemente dal nostro agio o dal nostro gradimento.

Affinchè quello che noi si pensi a proposito di noi stessi crei la nostra realtà, devono agire concordemente altri nostri strumenti interiori, ed occorre partire da una posizione il più possibile oggettiva. Non basta pensare solo al positivo per esorcizzare il (presunto) negativo, nè, del resto, sarebbe possibile. Avere la pretesa di allontanare quello che ci appare negativo coltivando pensieri positivi al solo scopo di scudo difensivo, non potrà che portarci esattamente la delusione ed il dolore che Paolo trasmette con le sue parole, quando questo (presunto) negativo si affaccerà comunque. Perchè il negativo, così come gli ‘Io‘ meccanici in noi lo intendono, altro non è che lo scuotimento necessario a svegliare quella parte di noi che non è questi ‘Io‘, scuotimento che accade proprio allo scopo di mostrarci questa fatale identificazione con questo stormo di credenze e convinzioni in eterno conflitto e dalla Morte certa.

Mi metto in testa di ottenere una determinata automobile. In primis, chi è che vuole questa automobile in noi? Ci siamo mai fatti questa domanda? Ma soprattutto, quale è l’intenzione che sottende questo desiderio? Si tratta di un capriccio,  di una necessità, o di uno specifico lavoro sperimentale volto ad un obiettivo determinato?

Iniziamo il nostro iter di manifestazione, ben conosciuto ormai da tutti, eppure questa determinata automobile continua implacabile a non comparire. Se invece di interpretare questo evento come un qualcosa di negativo, mi facessi la domanda basilare, la domanda che spezza i confini dell’autoriferimento, e cioè ‘Perchè sta accadendo questo nella mia vita?‘, allora sì che comincerei a trarre delle conclusioni esperienziali. Probabilmente, esiste un altro ‘Io‘ pensiero-emozionale in me di cui non sono consapevole che si oppone totalmente a questa manifestazione, perchè aggrappato ad una credenza interiore che possiedo e che non so di possedere. Ed è proprio il fatto di non manifestare questa determinata automobile, questo fatto apparentemente negativo, ad essere il mio dono più grande in questo momento: perchè è grazie ad esso che posso divenire cosciente di un meccanismo inconsapevole, e dunque riassorbirlo in quanto non funzionale al mio sviluppo. Riusciamo a vedere quanto insignificante sia una automobile rispetto alla presa di coscienza di un meccanismo interiore depotenziante?

Alla luce di tutto questo, la Vita tutta è un quotidiano e meraviglioso miracolo. In realtà, nella nostra Vita, è esattamente come Paolo dice di aver difficoltà a credere: è tutto bello e fantastico. E lo è proprio perchè il nostro fine, il nostro gettarci nella Vita, ha lo scopo di rispondere ad ogni cosa, al previsto e all’imprevedibile, con la stessa, serena, sublime efficienza. Che noi si ottenga o meno quello che vogliamo manifestare con i nostri pensieri, che noi si debba fronteggiare eventi apparentemente negativi, questo non è mai più importante, non è mai più importante, dell’efficienza esperienziale che guadagniamo dal processo in sè. E’ questa efficienza che diventa il nostro patrimonio personale. E’ questa efficienza che, se opportunamente fusa dentro di noi, si trasformerà in patrimonio personale permanente.

E’ alla luce di questa efficienza che le illusioni su positivo e negativo sono riconosciute esattamente per quello che sono. Perchè qualsiasi cosa accada, il mio compito non è fuggire il negativo, ma comprenderlo. Qualsiasi cosa accada, il mio compito è rispondere con la più suprema, sublime ed impeccabile efficienza che mi è possibile in questo momento.

Ecco perchè il risultato non è mai, mai, più importante dell’azione che ad esso ci porta. Ecco perchè la meta non è mai, mai, più importante del cammino che ad essa ci conduce. Ecco perchè qualsiasi evento, sia esso positivo o negativo, non è altro che Fuoco del nostro Lavoro.

In verità, sono proprio gli eventi (apparentemente) negativi ad essere l’innesco più potente del Fuoco della nostra Coscienza.

«« Documenti precedenti

© MareNectaris nei termini di questa licenza Creative Commons: Licenza Creative Commons
Cookie policy - info AT marenectaris DOT net


 

di Ernest Wood
Un percorso verso la Meditazione - corso pratico con supplemento sulla Meditazione
di Giulio Achilli
Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
di Giulio Achilli
Libro I - Verso il Deserto di Moab
di Giulio Achilli
Chi sta usando la tua mente? - il testo completo del film-documentario

© MareNectaris
nei termini di questa licenza CC
Cookie policy
info AT marenectaris DOT net