MICAT·IN·VERTICE
Crescita Personale - Lavoro Interiore - Formazione Spirituale
il web journal del Centro MareNectaris
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri
Lo Sfidante - di Giulio Achilli
Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.

Stai navigando il web-journal per il tag fede

PORTARE LA PRESENZA NEL QUOTIDIANO
il nuovo video-percorso: clicca qui e seguilo su YouTube

Lavoro, Tempo, Fede

E’ una immagine che spesso è rappresentata nei termini di un Cammino. Un Cammino che ha una meta precisa, senza la quale non sarebbe altro che un girovagare incomprensibile ed inconcludente. E’ lo scopo, il suo scopo supremo, che trasforma un incedere casuale in un avanzare deliberato. E’ lo scopo, il suo scopo supremo, che trasforma un Cammino nella meta che incarna, indipendentemente da quale sia il passo di questo momento.

E’ una immagine che raramente viene realizzata dagli esseri umani, ipnotizzati nel credere e sostenere un mondo che funziona in maniera contraria alle Leggi Universali. Una volta stabilita la meta, è il Cammino l’unica cosa che conta, non il risultato. E’ il Cammino il processo che trasforma tutte le ottave ascendenti in Energia, non la meta. E’ il Cammino che trasforma l’essere umano, non la targhetta del risultato.

Il Cammino che trasforma un essere umano in uno sfolgorante ed impeccabile strumento di Dio si sostiene e può proseguire solo attraverso il Lavoro. Un Lavoro Interiore incessante, profondo, delicato ma spietato, paziente ma senza tregua alcuna. Questa è cosa che è sempre bene ripetere e ribadire: si chiama Lavoro Interiore, non week end al mare di trattamento libri di benessere. Si chiama Lavoro perchè il suo scopo è trasformare un essere umano in glorioso strumento di Dio, e molteplici forze si oppongono a questa trasformazione. Si chiama Lavoro, perchè occorre creare qualità interiori di carattere superiore a partire da un tessuto sottile sfibrato e danneggiato, che molto, molto spesso è stato compromesso da anni di abusi psicologici e persino fisici, perpetrati ai nostri danni da altri esseri umani e da noi stessi. Si chiama Lavoro, perchè se non è sostenuto da un inflessibile intento, diventa cafetani svolazzanti che continuano ad imbarbarirsi per eventi esterni, o che continuano a lamentarsi di cose esteriori verso le quali non hanno il coraggio, nè l’Energia, per assumersene la totale Responsabilità.

Lavoro Interiore, dunque. Ma il fatto che sia incessante non deve consentire in alcun modo l’insorgere in noi stessi di uno dei demoni interiori più pericolosi: la fretta. L’ansia di ottenere un qualche risultato. E il conseguente autogiudizio di condanna quando questo risultato non arriva.

Tutte le cose che hanno un valore superiore, tutte le cose belle, tutte le cose vere, necessitano di tempo. Del loro tempo peculiare, dello spazio-tempo necessario al loro compiuto dispiegarsi. Di un tempo che con estrema probabilità sarà del tutto in antitesi con le previsioni della Mente di Superficie, che ovviamente prevede senza una nostra deliberata richiesta con stime temporali ridicolmente ridotte, al solo scopo di creare emozioni di inadeguatezza per il mancato raggiungimento di questo presunto obiettivo.

Proviamo a riflettere. Quanto tempo può occorrere, in noi stessi, per radicare la Qualità Superiore della Pazienza? Forse che la Pazienza può essere programmata? Si può forse scrivere sulla nostra agenda “oggi dieci minuti di pazienza“? Si può stilare un programma settimanale, un training di allenamento alla pazienza, due ore ogni tre giorni?

No. La Pazienza, così come ogni altra Qualità Superiore, è un Comando Deliberato, che può radicarsi e divenire nostro patrimonio inattaccabile se e solo se è realizzato dalla totalità di noi stessi. Non basta capire la Pazienza a livello intellettuale. Non basta seguire fascinazioni emozionali momentanee. Occorre il Lavoro. Un Lavoro Interiore che incessantemente stimoli i Veicoli fisico, mentale ed emozionale a percorrere per intero l’ottava ascendente che porta alla realizzazione della Pazienza, e solamente quando l’intera totalità di noi stessi avrà realizzato la Pazienza, allora il Lavoro sarà compiuto, rendendoci pronti ad un nuovo processo di evoluzione rispetto a questa facoltà.

Questo è il motivo per cui il Lavoro Interiore non può essere legato alla fretta di ottenere un risultato. Più si ha fretta di ottenere qualcosa, più questo qualcosa ci sfuggirà. Più si ha fretta di ottenere qualcosa, più la nostra fiducia naturale verrà minata dalle forze che si oppongono alla nostra trasformazione, quando questo qualcosa non arriverà nei tempi che volevamo. Ogni cosa di valore necessita di un tempo specifico, proporzionale a questo valore, che noi a priori non conosciamo. Se non glielo concediamo, tutto quanto è necessario, diventa una illusoria corsa del sorcio, che crede di aver percorso chilometri, che crede di aver corso per anni, e invece è sempre nello stesso punto.

Se dunque al Lavoro togliamo ansia e fretta, e dunque l’accontentarsi di risultati parziali, che cosa può sostenerlo in maniera efficace in tutto il tempo necessario?  La Fede. La Fede nel risultato che sicuramente raggiungeremo, indipendentemente dal tempo che ci sarà necessario.

Realizzerò la Pazienza? Sì. La realizzerò perchè io ho Fede. Fede nel processo, intrapreso e compiuto da miriadi di esseri umani prima di me, e dunque a me perfettamente accessibile. Fede e fiducia in me stesso, e nelle mie capacità di poter fare fronte ad ogni cosa in serenità e sublime efficienza. E’ in questo modo che la Fede trasforma il Cammino in un gioioso e vivace incedere verso la meta: si tratta di Essere sempre più profondamente qualcosa adesso, non di fare più in fretta per arrivare ad Essere qualcosa nel futuro.

La Fede non è credere ad un ipotesi. La Fede è sapere. La Fede è sapere in maniera inequivocabile che noi arriveremo dove ci siamo prefissi. La Fede non è altro che il nostro inflessibile intento di procedere, sapendo che se i nostri sforzi saranno puri, equilibrati, consapevoli, deliberati, non potremo mai fallire. La Fede è sapere che noi siamo parte attiva del Piano di Dio, che l’Infinito ci ha reso eredi della Sua Abbondanza e della Sua Consapevolezza, tutti noi, e che dunque possiamo fare fronte ad ogni cosa perchè siamo aiutati e sostenuti dalla Luce. La Fede è persistere nel Cammino quando la mente dice che è tutto inutile, che non si vede nulla. La Fede è non desistere mai, ed essere sempre pronti ad ogni cosa.

Che cosa, amici, ditemi, che cosa può opporsi ad un essere umano che ogni secondo della sua esistenza lavora interiormente per migliorarsi, al di fuori di ogni ansia temporale da risultato, e con una Fede nell’Infinito che lo ha generato che non conosce cedimenti? Che cosa può trattenere dal potere di realizzare qualsiasi cosa un essere umano che ha dalla sua la forza del suo Lavoro Interiore, la calma che scaturisce dal procedere senza fretta ma senza tregua, e la certezza di raggiungere il suo scopo alimentata dalla sua Fede?

Lavoro. Tempo. Fede. Grazie, Maestro Deunov. Grazie, Maestro Aïvanhov.

Nella Biblioteca di MareNectaris
La Grandezza Interiore
di G. Achilli - W.Wattles
Salire al meglio di sè stessi per vivere una Vita di senso e di valore
Questo libro ha l'Intento di trasmettere al lettore-ricercatore una sacra possibilità: quella di riscoprire, riconoscere ed alimentare il principio della propria Grandezza Interiore. Attraverso strumenti, Meditazioni, comprensioni, processi pratici da vivere nel quotidiano, procederemo verso la percezione della nostra vera Grandezza Interiore, del nostro intimo, profondo valore. Con la traduzione integrale dell'opera La Scienza di Essere Grandi, di Wallace Wattles, sempre curata da Giulio Achilli.

Virtù Superiori
di Giulio Achilli
36 Discipline per la costruzione di un'Anima
Virtù Superiori è un libro in cui 36 Discipline di Potere, 36 attitudini interiori, si uniscono in forza coesiva per accordarsi ad uno scopo supremo, alla più grande e più straordinaria delle nostre possibilità: ritornare in Coscienza all'Essenza Interiore Reale che noi siamo veramente nelle nostre meravigliose profondità interiori. Ritornare in Coscienza al Sè Divino che noi siamo in Verità.

La Legge di Risonanza
di Giulio Achilli
IO·SONO·ORIGINE - nuova edizione cartacea
La Legge di Risonanza è una delle Leggi Spirituali Fondamentali del nostro Universo meraviglioso. Essa determina con precisione assoluta che cosa un essere umano raccoglie dalla sua propria semina, perchè ogni nostro raccolto è il frutto non eludibile di una semina che parte da noi. Questo libro, in una nuova edizione cartacea, espande ed approfondisce il testo completo del film-documentario prodotto dal Centro MareNectaris; ed ha l'Intento di presentare al lettore un sentiero di comprensione di questa Legge, e una modalità operativa di accordo al suo funzionamento. Per costruire una Vita migliore, più creativa, più equilibrata, più serena, e pienamente integrata nel tessuto della propria intima Ricerca Spirituale.

Introduzione alla Meditazione
di Giulio Achilli
Il divino strumento del Ritorno alla Verità del Sè
Vai alla pagina ufficiale dell'opera
Meditazione è creare uno spazio interiore di Silenzio ed Ascolto, in cui il Sè Superiore, l'Anima, la Triade Superiore, il vero Viaggiatore, può cominciare finalmente ad emergere, a riversarsi nella nostra Coscienza, ed infine a manifestarsi, nel divino scopo per cui ha assunto la sua attuale forma umana. Come da sempre desidera ed anela. Come da sempre ci incita a fare.

Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.

Stai navigando il web-journal per il tag fede

Lo scopo del Lavoro Interiore

Per ragioni precise, dettate dal ciclo dei tempi, la Conoscenza che un tempo era oscurata persino nei suoi primi innocui fondamenti è ora largamente disponibile, sempre nei suoi primi innocui fondamenti, nella libreria a 50 metri da casa tua.

In conseguenza di questa apertura, un numero considerevolmente maggiore di esseri umani entra in contatto con concetti e strutture energetiche che solamente 50 anni fa erano ignoranza, superstizione e nebbia, valicata solo dai più volenterosi.

Il fatto che si sia allargata considerevolmente la messe, però, non implica che il cammino si sia facilitato, o sia diventato più semplice. Anzi, la meccanica del progresso tende, quasi come uno specchio contraltare, a infiacchire, spegnere le qualità che rendono meraviglioso lo Spirito dell’essere umano. 50 anni fa, gli uomini percorrevano chilometri a piedi per andare a passare del tempo con una ragazza. Adesso, a 14 anni vanno a prendere il giornale a 15 metri dal portone col motorino.

Il Lavoro Interiore comincia nel momento esatto in cui un essere umano realizza senza ombra di dubbio di essere un coacervo di menzogne e di reazioni, un insieme male assortito di tendenze e pulsioni alla gratificazione dei 15 minuti, una struttura energetica priva delle qualità interiori di un essere umano degno di questo nome. Non prima. Mai prima. Prima è solo cafetani svolazzanti in abbracci falsi non purificati.

E quali sono le qualità interiori che un essere umano degno di questo nome deve possedere? Esattamente quelle che il suo Lavoro Interiore è chiamato a costruire, spesso dallo zero. L’Integrità. La Serenità. La Pazienza. Il Perdono. La Comprensione. La Gratitudine. La Fede. La Chiarezza. La Deliberazione. L’Intento. La Responsabilità. La Temperanza. La Sobrietà. Non parliamo di Amore, per cortesia. Solo un essere umano con il fuoco della Presenza negli occhi può usare le parole per l’Amore.

Ma la Madre di tutte queste qualità, il supremo picco dei suoi sforzi, il fine e il mezzo del suo cammino, è la Consapevolezza. La Consapevolezza avvolge il suo Lavoro, e alimenta la costruzione delle sue qualità interiori. Forse possiamo essere stati dotati dalla Natura di un particolare talento legato ad una qualità specifica, come la Fede, per esempio. Ma la costruzione di tutte le qualità interiori che sono e devono essere bagaglio di un essere umano degno di questo nome, e che la Natura porta solo fino ad un certo punto, non può che essere alimentata dalla Consapevolezza. Perchè? Perchè devo conoscere il motivo per il quale è armonioso sviluppare una qualità interiore piuttosto che un’altra. E questa conoscenza mi può essere donata solo dalla Consapevolezza.

Lo scopo del Lavoro Interiore, quando esso inizia davvero, cioè mediamente svariati anni dopo l’assalto dell’Infinito, è la costruzione di un nuovo Essere Umano, un essere in accordo e in armonia con la Vita, attraverso la creazione, l’alimentazione ed il dispiegarsi di qualità interiori superiori. Tale costruzione, sottesa dal Potere della Consapevolezza, porterà l’Essere Umano al primo picco delle sue immense possibilità: l’attivazione dei Veicoli Superiori di interazione con la Realtà: il Veicolo Astrale Superiore e il Veicolo Mentale Superiore, ovvero il Corpo Causale.

Se pensate che basti compilare un foglio rispondendo a qualche domanda, o se pensate che qualche libro e due o tre seminari siano indice di un cammino intrapreso, sono spiacente, ma voi non avete nemmeno iniziato a grattare la punta dell’iceberg. Questa non è una mia convinzione volante cafetana, o capricciosa. Questo è un fatto, che forse qualcuno di voi arriverà a realizzare per sè stesso con i suoi propri occhi.

Perchè le finalità, il senso, la vastità, la meraviglia di quella straordinaria avventura che è il Lavoro Interiore, possono essere colti solo da chi ha davvero, davvero, imboccato il Cammino.

Stai navigando il web-journal per il tag fede


di Giulio Achilli
Capitolo tratto dal libro Virtù Superiori
di Giulio Achilli
L'esperienza quotidiana di una pratica spirituale fondamentale
di Giulio Achilli
Guarire e purificare Anima in accordo alla Vita
di Giulio Achilli
IO·SONO·ORIGINE - nuova edizione cartacea
di Giulio Achilli
Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
di Giulio Achilli
Armonizzare la nostra esistenza intorno a queste tre aree fondamentali

Segui MareNectaris su:
Disclaimer

- Privacy policy

- Cookie policy

- info AT marenectaris DOT net