MICAT·IN·VERTICE
Crescita Personale - Lavoro Interiore - Formazione Spirituale
il web journal del Centro MareNectaris
Ricarica la tua Energia
il nuovo libro di Giulio Achilli
La pratica della Decantazione: ritornare centrati, energizzati e focalizzati tra i nostri impegni quotidiani
La Decantazione è una pratica semplice insegnata dalla Scienza Iniziatica, da inserire tra le proprie attività ed impegni quotidiani, al fine di purificare e ricaricare la propria Energia Interiore al massimo della efficienza possibile ed accessibile nel momento.
Questo libro presenta una descrizione teorica della Decantazione, e numerosi approfondimenti pratici e operativi di questo strumento. Con un ampio approfondimento su come Energia e Decantazione si collegano alla Sacra Scienza dell'Alchimia, alla Quarta Via di Georges Ivanovic Gurdjieff, e agli Insegnamenti del Maestro Gesù il Cristo; ed uno studio della correlazione tra operatività della Decantazione e apertura della nostra Coscienza alla ricezione di Intuizioni dai piani del Genio.

Stai navigando il web-journal per il tag efficienza

Il Processo di Accettazione
il video-percorso su YouTube

Il pensiero e la Realtà

[..]
Molti di quelli che cercano di aiutare gli altri nella loro crescita spirituale, affermano che quello che noi pensiamo di noi stessi crea la nostra realtà. Ora, la cosa sarebbe bellissima se fosse così semplice. Penso a tutto quel che voglio e si realizza. Posso provarci e per qualche periodo forse l’illusione può anche reggere.
Capita spesso, purtroppo, che la fiducia che abbiamo riposto in questi pensieri si ci ritorca contro lasciandoci un grande senso di delusione e dolore quando ci accade qualcosa di negativo. Questo dolore potrebbe essere considerato maggiore, in virtù delle nostre illusioni che c’eravamo fatti, di quanto ne risulterebbe se fossimo partiti già con il presupposto che eventi negativi possono tranquillamente accadere come quelli positivi.
[..]
In poche parole trovo difficile voler credere che sia tutto bello e fantastico nella mia vita perchè quando l’ho fatto in passato mi sono dovuto ricredere di fronte a certi eventi negativi. E la sofferenza che n’è derivata sarebbe stata minore se non mi fossi fatto alcuna illusione.
[..] 

Paolo

Questa riflessione, scaturita da una osservazione della propria esistenza, e dunque da un vissuto che si pone inevitabilmente oltre letture e fascinazioni, trasmette tra le righe un qualcosa che ognuno di noi conosce con certezza da sempre. Un qualcosa che non può essere oscurato da quella curiosa corrente odierna secondo la quale un pensiero qualsiasi, chissà pensato da chi e per quanto, possa creare Realtà. Un qualcosa che proviene dalle Leggi che ci governano, e che quindi si manifesta indipendentemente dal nostro agio o dal nostro gradimento.

Affinchè quello che noi si pensi a proposito di noi stessi crei la nostra realtà, devono agire concordemente altri nostri strumenti interiori, ed occorre partire da una posizione il più possibile oggettiva. Non basta pensare solo al positivo per esorcizzare il (presunto) negativo, nè, del resto, sarebbe possibile. Avere la pretesa di allontanare quello che ci appare negativo coltivando pensieri positivi al solo scopo di scudo difensivo, non potrà che portarci esattamente la delusione ed il dolore che Paolo trasmette con le sue parole, quando questo (presunto) negativo si affaccerà comunque. Perchè il negativo, così come gli ‘Io‘ meccanici in noi lo intendono, altro non è che lo scuotimento necessario a svegliare quella parte di noi che non è questi ‘Io‘, scuotimento che accade proprio allo scopo di mostrarci questa fatale identificazione con questo stormo di credenze e convinzioni in eterno conflitto e dalla Morte certa.

Mi metto in testa di ottenere una determinata automobile. In primis, chi è che vuole questa automobile in noi? Ci siamo mai fatti questa domanda? Ma soprattutto, quale è l’intenzione che sottende questo desiderio? Si tratta di un capriccio,  di una necessità, o di uno specifico lavoro sperimentale volto ad un obiettivo determinato?

Iniziamo il nostro iter di manifestazione, ben conosciuto ormai da tutti, eppure questa determinata automobile continua implacabile a non comparire. Se invece di interpretare questo evento come un qualcosa di negativo, mi facessi la domanda basilare, la domanda che spezza i confini dell’autoriferimento, e cioè ‘Perchè sta accadendo questo nella mia vita?‘, allora sì che comincerei a trarre delle conclusioni esperienziali. Probabilmente, esiste un altro ‘Io‘ pensiero-emozionale in me di cui non sono consapevole che si oppone totalmente a questa manifestazione, perchè aggrappato ad una credenza interiore che possiedo e che non so di possedere. Ed è proprio il fatto di non manifestare questa determinata automobile, questo fatto apparentemente negativo, ad essere il mio dono più grande in questo momento: perchè è grazie ad esso che posso divenire cosciente di un meccanismo inconsapevole, e dunque riassorbirlo in quanto non funzionale al mio sviluppo. Riusciamo a vedere quanto insignificante sia una automobile rispetto alla presa di coscienza di un meccanismo interiore depotenziante?

Alla luce di tutto questo, la Vita tutta è un quotidiano e meraviglioso miracolo. In realtà, nella nostra Vita, è esattamente come Paolo dice di aver difficoltà a credere: è tutto bello e fantastico. E lo è proprio perchè il nostro fine, il nostro gettarci nella Vita, ha lo scopo di rispondere ad ogni cosa, al previsto e all’imprevedibile, con la stessa, serena, sublime efficienza. Che noi si ottenga o meno quello che vogliamo manifestare con i nostri pensieri, che noi si debba fronteggiare eventi apparentemente negativi, questo non è mai più importante, non è mai più importante, dell’efficienza esperienziale che guadagniamo dal processo in sè. E’ questa efficienza che diventa il nostro patrimonio personale. E’ questa efficienza che, se opportunamente fusa dentro di noi, si trasformerà in patrimonio personale permanente.

E’ alla luce di questa efficienza che le illusioni su positivo e negativo sono riconosciute esattamente per quello che sono. Perchè qualsiasi cosa accada, il mio compito non è fuggire il negativo, ma comprenderlo. Qualsiasi cosa accada, il mio compito è rispondere con la più suprema, sublime ed impeccabile efficienza che mi è possibile in questo momento.

Ecco perchè il risultato non è mai, mai, più importante dell’azione che ad esso ci porta. Ecco perchè la meta non è mai, mai, più importante del cammino che ad essa ci conduce. Ecco perchè qualsiasi evento, sia esso positivo o negativo, non è altro che Fuoco del nostro Lavoro.

In verità, sono proprio gli eventi (apparentemente) negativi ad essere l’innesco più potente del Fuoco della nostra Coscienza.

Nella Biblioteca di MareNectaris
Virtù Superiori
di Giulio Achilli
36 Discipline per la costruzione di un'Anima
Virtù Superiori è un libro in cui 36 Discipline di Potere, 36 attitudini interiori, si uniscono in forza coesiva per accordarsi ad uno scopo supremo, alla più grande e più straordinaria delle nostre possibilità: ritornare in Coscienza all'Essenza Interiore Reale che noi siamo veramente nelle nostre meravigliose profondità interiori. Ritornare in Coscienza al Sè Divino che noi siamo in Verità.

Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.

La Legge di Risonanza
di Giulio Achilli
IO·SONO·ORIGINE - nuova edizione cartacea
La Legge di Risonanza è una delle Leggi Spirituali Fondamentali del nostro Universo meraviglioso. Essa determina con precisione assoluta che cosa un essere umano raccoglie dalla sua propria semina, perchè ogni nostro raccolto è il frutto non eludibile di una semina che parte da noi. Questo libro, in una nuova edizione cartacea, espande ed approfondisce il testo completo del film-documentario prodotto dal Centro MareNectaris; ed ha l'Intento di presentare al lettore un sentiero di comprensione di questa Legge, e una modalità operativa di accordo al suo funzionamento. Per costruire una Vita migliore, più creativa, più equilibrata, più serena, e pienamente integrata nel tessuto della propria intima Ricerca Spirituale.

Il Grande Sogno Personale
di Giulio Achilli
Capitolo tratto dal libro Virtù Superiori
Vai alla pagina ufficiale dell'opera
C'è qualcosa di preciso, di intimo, di unico, che sono chiamato a compiere su questa Terra meravigliosa; qualcosa che è legato solamente al mio Spirito, che appartiene a me ed a me solo. Il mio compito, il mio sacro dovere, è scoprire questo qualcosa di unico e tirarlo fuori dalle profondità in cui riposa; e poi esprimerlo a piena potenza, affinchè la messe ritorni a beneficio, utilità e servizio della Vita tutta. Questo è il mio Grande Sogno Personale.

Lo Sfidante
Chi sta usando la tua mente? - il sito ufficiale del film-documentario
Vai alla pagina ufficiale dell'opera
Ogni essere umano che appare in Vita sul nostro meraviglioso pianeta Terra ha diritto ad una vita piena, felice, intensa, che gli permetta di esprimersi nella sua unicità irripetibile, che gli porti il dono della Saggezza, e che gli permetta di contribuire fattivamente al miglioramento delle condizioni di Vita dell'intera comunità umana. Ma questo diritto, questo naturale retaggio ad una vita maestosa, gli è stato offuscato. Da che cosa? Che cosa si frappone tra noi e la vita che desideriamo, i sogni che vogliamo realizzare, la Pace che desideriamo raggiungere?

Stai navigando il web-journal per il tag efficienza

I momenti che ricorderemo

La nostra Vita è sufficiente.

E’ sufficiente, se utilizzata nella piena Consapevolezza che si tratta di un momento irripetibile, meraviglioso, colmo di opportunità. E’ sufficiente, se invece di concentrarci solo orizzontalmente, nell’asse della soddisfazione terrestre, inseriamo deliberatamente anche la verticalità dell’Infinito, della forza divina dentro di noi, che chiede e deve essere carpita, espressa, manifestata. Quella Forza Divina che origina dal Senza Nome, che parla con un suono che non si può ascoltare, e che insegna con parole che non sono mai state pronunciate.

La nostra Vita è sufficiente, ma noi che ne siamo il protagonista principale, dove siamo? Che cosa ricordiamo del fluire del nostro tempo, della sera che arriva stranamente troppo presto, dell’implacabile ciclo perenne e delle sue meraviglie di fronte ai nostri occhi?

L’amara verità, è che noi non ricordiamo nulla. Bagliori di una esistenza di abitudini, in cui potremmo facilmente confondere una giornata con mille altre giornate passate nello stesso modo. Lampi di vita meccanica, come un fulmine nel bosco notturno.

Noi non ricordiamo nulla, perchè stiamo dormendo. Questa è la verità. Per ricordare, noi dobbiamo essere svegli. Solo se siamo svegli un ricordo, un presente che si cristallizza in memoria, sarà incancellabile, perchè realizzato dalla totalità di un essere che è cosciente di sè al massimo delle sue possibilità del momento.

Per essere nella Vita, per agguantare la Vita come Energia che si abbraccia alle forme, dobbiamo essere e rimanere svegli. Svegli, cioè nel momento presente, nelle nostre percezioni, bloccando con il nostro Intento tutto ciò che cospira per portarci via da questo sublime stato di efficienza e di abbandono controllato. Svegli, cioè curiosamente attenti, al di fuori ed oltre le interpretazioni automatiche, con i nostri sensi aperti ad ogni cosa, ma inaccessibili ad Energie che vediamo sorgere, arrivare, e che non vogliamo. Svegli, cioè ricettivi alle Emanazioni di Dio, e alle informazioni che Esse portano con sè, infinitamente più sagge di qualsiasi Saggezza. Silenziosi, nella gioia e nel timore reverenziale della bellezza che si mostra ai nostri occhi. Quieti, solo un attimo fa, e ora nel pieno dell’azione, con un futuro impredicibile.

Per ricordare, noi dobbiamo essere svegli. E allora infiniti momenti memorabili saranno il nostro patrimonio incancellabile, da richiamare in qualsiasi momento con piena deliberazione, perchè deliberatamente vissuti. Il vento che agita le foglie di alberi sulla riva di un lago. Il filo di un jeans strappato che si muove pigramente nella brezza di una mattina solare. Gli occhi verdi di una madre meravigliosa. L’emozione dei momenti prima di vedere qualcuno per cui il nostro cuore batte più veloce, e non sappiamo perchè, nè ci importa. Una foglia che danza nel vento d’autunno, e milioni di segreti giungono a noi, in un Cuore silenzioso e ricettivo.

Qualcosa nascerà, in questi momenti memorabili. Una sensazione sopita, sepolta da qualcosa che ci ruba il tempo spingendoci a forza dentro di esso. Una sensazione profonda, là, dove il Cielo ha posto una scintilla di Sé nel Campo di Energia che noi siamo.

E’ una eco, come ombra dei Mondi Superiori. Ma persino un’ombra ci illumina come stelle radianti. Persino un’ombra può illuminare l’anelito della Casa del Mare del Nulla, da dove siamo venuti, e verso cui inarginabile ci spinge il nostro Ricordo.

E’ gioia. La serena e completa gioia di Essere. Ciò che rimane, quando ogni sovrastruttura è stata rimossa. Ciò che è, quando ogni apparire è stato deposto.

Per ricordare, noi dobbiamo essere svegli. Solo così, ogni adesso sarà un momento memorabile.

Brano dal libro Parsec

Stai navigando il web-journal per il tag efficienza


di Giulio Achilli
Un esercizio di rilassamento cosciente dall'antica saggezza taoista
di Giulio Achilli
Capitolo tratto dal libro Virtù Superiori
di Giulio Achilli
Guarire e purificare Anima in accordo alla Vita
di Giulio Achilli
Entrare nella Coscienza e nella Presenza di Vita profondamente in sè stessi
di Giulio Achilli
Condurre la mente verso il Silenzio attraverso le Percezioni del Mondo
di Giulio Achilli
L'esperienza quotidiana di una pratica spirituale fondamentale
di Ralph Waldo Emerson
La Legge di Compensazione - traduzione in italiano
di Giulio Achilli
IO·SONO·ORIGINE - il testo completo del film-documentario

Segui MareNectaris su:
Disclaimer

- Privacy policy

- Cookie policy

- info AT marenectaris DOT net