MICAT·IN·VERTICE
il web journal del Centro MareNectaris
La Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri
Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.

Sto amando pienamente? Domanda II

Amore è una delle Forze Fondamentali dell’Universo.

La Questione Finale che questa domanda incarna, quindi, ha una necessità quasi imprescindibile di essere posta al tempo presente. Porre a noi stessi questa domanda al tempo passato – ovvero ho [davvero|mai] amato pienamente? – rappresenta nella stragrande maggioranza dei casi un essere annegati in un abisso nero scavato con le proprie stesse mani. Ecco perchè dobbiamo rispondere qui, ora, in questo tempo, in questa situazione. Perchè il Tempo per cambiare sia ancora nostro amico ed alleato.

Amore è una Forza maestosa, dalle molteplici sfaccettature; per poter rispondere a questa domanda in modo coerente e profondo, occorre esaminare questi molteplici riflessi alla Luce che la Scienza Iniziatica proietta su di essi. Uno tra essi è iniziare a distinguere il bioritmico svuotamento dei lombi con Amore, perchè le due cose sono totalmente distinte e separate, anche se sei miliardi circa di individui umani su questa Terra meravigliosa pensano il contrario.

Noi siamo immersi in relazione con ogni cosa. Oggetti, piante, animali, esseri umani, gerarchie non percepite dai sensi fisici. Noi siamo immersi in questa relazione, che noi lo si sappia o meno, che noi lo si voglia o meno, che noi lo si fugga o meno. Il modo in cui viviamo nella nostra Anima questa relazione è esattamente il modo in cui siamo capaci di vivere e sperimentare la Forza dell’Amore; tanto più pienamente siamo capaci di vivere Amore, tanto più Anima si arricchisce e si libera, tanto più bella e maestosa diventa la nostra Vita.

…continua a leggere…

Nella Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.
Virtù Superiori
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

36 Discipline per la costruzione di un'Anima
Virtù Superiori è un libro in cui 36 Discipline di Potere, 36 attitudini interiori, si uniscono in forza coesiva per accordarsi ad uno scopo supremo, alla più grande e più straordinaria delle nostre possibilità: ritornare in Coscienza all'Essenza Interiore Reale che noi siamo veramente nelle nostre meravigliose profondità interiori. Ritornare in Coscienza al Sè Divino che noi siamo in Verità.
Concentrazione
di Ernest Wood
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Un percorso verso la Meditazione - corso pratico con supplemento sulla Meditazione
La nostra mente è un meraviglioso veicolo di creazione, esplorazione e comprensione della Realtà.
Questo libro di Ernest Wood introduce ed approfondisce alcuni assiomi fondamentali necessari al pieno sviluppo di questo strumento, in un percorso costituito da contenuti teorici, esercizi pratici, ed una progressiva coltivazione degli stati interiori cardinali di questa riconquista: la Concentrazione, la Meditazione e la Contemplazione.
Lo Sfidante
Vai alla pagina ufficiale dell'opera

Chi sta usando la tua mente? - il sito ufficiale del film-documentario
Ogni essere umano che appare in Vita sul nostro meraviglioso pianeta Terra ha diritto ad una vita piena, felice, intensa, che gli permetta di esprimersi nella sua unicità irripetibile, che gli porti il dono della Saggezza, e che gli permetta di contribuire fattivamente al miglioramento delle condizioni di Vita dell'intera comunità umana. Ma questo diritto, questo naturale retaggio ad una vita maestosa, gli è stato offuscato. Da che cosa? Che cosa si frappone tra noi e la vita che desideriamo, i sogni che vogliamo realizzare, la Pace che desideriamo raggiungere?
As a man thinketh
di James Allen

Vai alla pagina ufficiale dell'opera

La traduzione in italiano dell'opera più famosa dell'autore
As a man thinketh è un libro scritto da James Allen nel 1902. "Come un uomo pensa nel suo cuore, così egli è": attraverso queste parole, l'autore ci conduce in un viaggio di scoperta nel quale diverremo consapevoli che il potere del nostro pensiero è in grado di manifestare la realtà che desideriamo.

I Principi della Dinamica nella Crescita Personale – [II]

Il primo principio della dinamica nella Crescita Personale ci ha informato, se lo abbiamo meditato almeno un poco, di una serie di importanti situazioni e conseguenze che avvengono anche all’interno del nostro Campo di Energia. Abbiamo cominciato a comprendere che fino a quando una Forza, una pressione, non interviene in modo fisico su di noi, possiamo cantarcela e suonarcela per una Vita intera facendo sempre le stesse cose nello stesso modo. Come nella Fisica Naturale, così nel nostro mondo interiore.

Quindi, tanto per facilitare le cose ancora un pizzico, stiamo cominciando a comprendere che per cambiare la nostra deriva inerziale dobbiamo esercitare una Forza, una pressione, sul nostro Campo di Energia. Questa Forza può arrivare con i ritmi della Vita, oppure, elemento molto importante, possiamo essere noi stessi ad auto-generarla interiormente verso una direzione precisa. In ogni caso, qualsiasi sia la strada intrapresa, il nucleo astratto resta il medesimo: l’applicazione di una Forza genera un cambiamento di stato.

Ma quanto intensa deve essere questa Forza per generare un cambiamento di stato visibile?

…continua a leggere…

 

Stati interiori disfunzionali

tundraLa Via della Crescita Personale comporta l’attraversamento di territori interiori inesplorati all’ordinaria coscienza naturale.

Questi territori interiori si dispiegano nella scoperta e nella progressiva integrazione di tutte quelle parti di noi stessi che ordinariamente e naturalmente ci dominano, e dunque dominano il nostro presente ed il nostro destino. Da esseri umani dominati dall’esterno, diveniamo progressivamente esseri umani auto-deliberati dall’interno: questo passaggio si chiama Evoluzione, ed è un passaggio che gli esseri umani sono chiamati ad attraversare tutti, senza eccezione. Chi non lo fa, resterà in balìa della inutilità del suo passaggio sulla Terra, e della sofferenza che l’Anima prova nell’essere imprigionata in questa inutilità coatta creata dalla Personalità per restare dove non si può permanere.

L’attraversamento di questi territori interiori produce un attrito, una resistenza, perchè nessuna Forza che abbia un minimo di Consapevolezza cede volentieri lo scettro del suo dominio. Apparentemente, ed inizialmente, la Personalità accetta la Crescita Personale perchè vede in essa un motivo per la sua perpetuazione persino eterna: e dunque non ostacola le pratiche, le Discipline, la ricerca di un senso più alto, l’Azione Impeccabile. Ma quando la Personalità comprende nel suo marasma che l’Anima sta minacciosamente divenendo sempre più forte, sempre più potente, sempre più in grado di influenzare il presente ed il destino del Campo di Energia che noi siamo, allora alza i suoi Schermi Deflettori, e dice basta. Diventa la Forza Passiva, la Santa Negazione.

…continua a leggere…

 

Il creatore di ombre

Spesso gli esseri umani naturali finiscono per immergersi da sè stessi in situazioni molto complesse e molto dolorose.

A causa di una precisa Legge di questo meraviglioso Universo, questo sprofondare in meccanismi psicologici autolesionisti ed autodistruttivi acquisisce tanta più forza e tanta più permanenza quanto più un essere umano si invischia dentro di essi. Fino ad arrivare a situazioni, di cui sicuramente ognuno di noi è testimone nella sua Vita quotidiana, che sono al limite della recuperabilità. Perchè più un essere umano naturale sprofonda, meno appigli la Vita sembra lanciargli.

In piccola percentuale, queste situazioni dolorose arrivano da accadimenti oggettivamente molto duri che la Vita mette sul Cammino delle persone. Ma se andiamo ad osservare con una certa Attenzione la gran parte delle altre casistiche, inevitabilmente troviamo un punto che le accomuna tutte: un insieme di credenze e convinzioni psicologiche (auto)distruttive permanenti mantengono l’essere umano che ne è vittima in un tumulto interiore assolutamente chiuso a qualsiasi via d’uscita. In queste condizioni, nessuno può essere aiutato: perchè qualsiasi aiuto letteralmente rimbalza addosso allo scudo di sofferenza che la persona stessa si è costruita da sè. E attenzione: questo non è un modo di dire.

…continua a leggere…

 

Protezione

L’elemento scatenante che espone un essere umano alla possibilità di una interazione con Forze non accessibili ai suoi sensi fisici ordinari è sempre il medesimo. Non importa a quale Tradizione si faccia riferimento, non importa quale insegnamento si studi; si tratta sempre dello stesso processo, che origina dalla medesima causa.

Conoscere questo processo, significa ovviamente iniziare istantaneamente a sollevare i nostri bastioni di Protezione, per pilotarlo nella forma più armoniosa possibile per noi. Ma è proprio il fatto che noi non veniamo introdotti alla semplicità di questo fenomeno a generare gli effetti più profondi e più indesiderabili nel nostro Campo di Energia. Se le finestre della nostra casa si aprono per un improvviso colpo di vento, non è il colpo di vento in sè, ma il fatto che non andiamo a chiudere il varco il prima possibile, a lasciare che nella Casa possa potenzialmente entrare qualsiasi cosa in qualsiasi momento.

…continua a leggere…

 

Fiducia in sè stessi

La nostra struttura psicologica non è un calderone nel quale è possibile mischiare a casaccio qualsiasi cosa senza provocare conseguenze. Di fatto, nessuna cosa dell’Universo è strutturata in questo modo, e dunque l’essere umano non fa eccezione.

Questo è un concetto fondamentale da tenere sempre alla portata della nostra Attenzione. Non solo quando si agisce come parte attiva verso un altro essere umano, ma anche, e soprattutto, nel momento della opposta polarità, quando ci esponiamo ad alcune nuove idee e concetti senza considerare in alcun modo l’impatto che potrebbero avere sulla nostra Vita. In un modo o nell’altro, noi abbiamo tutti una struttura psicologica che ha ormai raggiunto un suo equilibrio. Introdurre a vanvera nella nostra interiorità determinati concetti non è come guardare un tramonto sul mare: questa azione produce degli effetti, di cui potremmo ignorare la portata dell’impatto.

…continua a leggere…