MICAT·IN·VERTICE
il web journal del Centro MareNectaris
La Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri
Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.

Le 2 trappole tra Sapere ed Essere – Parte III

Che cosa significa Essere? Che cosa separa il Sapere un qualcosa, dall’Essere quel qualcosa? Che cosa significa sapere che la Responsabilità della mia Vita è Totale, ed essere totalmente responsabile della mia Vita? Ci siamo mai chiesti quale sia la differenza, o se ne esista una?

La differenza esiste, e come; ma per comprenderla, mi devono essere chiari alcuni processi che accadono nei miei Veicoli Inferiori, ovvero nel corpo fisico, nella mente e nelle emozioni. Perchè quello che accade ordinariamente è esattamente questo: noi confondiamo sapere qualcosa con essere quel qualcosa. In materia di Crescita Personale e Formazione Spirituale, questa confusione è letale, per cui prima viene chiarita e dissipata, meglio è.

La Scienza Iniziatica avvicina un Aspirante attraverso il Sapere. Utilizzando l’esempio della Responsabilità – uno dei tanti esempi possibili – che ci accompagnerà in questo documento, la Scienza Iniziatica avvicina un Aspirante e gli comunica, attraverso varie forme, che deve assumersi la Responsabilità Totale della sua Vita – totale, il 100% – perchè se non lo fa, non può resistere sul Cammino della Realizzazione del Sè. L’Aspirante accetta questa conoscenza, questo Sapere; ne riconosce il senso e l’utilità nella sua Vita quotidiana; ma poi, accade qualcosa nella sua interiorità, e questo Sapere diventa lettera morta. Scendiamo un poco più in profondità in questo processo, per comprendere perchè tutto questo accade.

…continua a leggere…

Nella Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.
Virtù Superiori
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

36 Discipline per la costruzione di un'Anima
Virtù Superiori è un libro in cui 36 Discipline di Potere, 36 attitudini interiori, si uniscono in forza coesiva per accordarsi ad uno scopo supremo, alla più grande e più straordinaria delle nostre possibilità: ritornare in Coscienza all'Essenza Interiore Reale che noi siamo veramente nelle nostre meravigliose profondità interiori. Ritornare in Coscienza al Sè Divino che noi siamo in Verità.
Concentrazione
di Ernest Wood
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Un percorso verso la Meditazione - corso pratico con supplemento sulla Meditazione
La nostra mente è un meraviglioso veicolo di creazione, esplorazione e comprensione della Realtà.
Questo libro di Ernest Wood introduce ed approfondisce alcuni assiomi fondamentali necessari al pieno sviluppo di questo strumento, in un percorso costituito da contenuti teorici, esercizi pratici, ed una progressiva coltivazione degli stati interiori cardinali di questa riconquista: la Concentrazione, la Meditazione e la Contemplazione.
Lo Sfidante
Vai alla pagina ufficiale dell'opera

Chi sta usando la tua mente? - il sito ufficiale del film-documentario
Ogni essere umano che appare in Vita sul nostro meraviglioso pianeta Terra ha diritto ad una vita piena, felice, intensa, che gli permetta di esprimersi nella sua unicità irripetibile, che gli porti il dono della Saggezza, e che gli permetta di contribuire fattivamente al miglioramento delle condizioni di Vita dell'intera comunità umana. Ma questo diritto, questo naturale retaggio ad una vita maestosa, gli è stato offuscato. Da che cosa? Che cosa si frappone tra noi e la vita che desideriamo, i sogni che vogliamo realizzare, la Pace che desideriamo raggiungere?
Parsec
di Giulio Achilli

Vai alla pagina ufficiale dell'opera

Libro I - Verso il Deserto di Moab
Parsec è un libro di poesie che racconta dell'inizio del viaggio di un essere umano nel Grande Deserto di Moab.
Il viaggio verso la totalità di sè stessi, verso il luogo dove la menzogna si stempera e scompare, verso il luogo che ci appartiene per diritto come esseri umani.
Verso la dimora degli Dei.

Le 2 trappole tra Sapere ed Essere – Parte II

Come abbiamo visto nel dettaglio nel primo documento di questa serie, la prima trappola tra Sapere ed Essere è non agire il mio Sapere. La trappola dell’illusione che sapere una cosa equivalga ad averla acquisita, ad averla fatta propria e disponibile in qualsiasi momento occorra.

In qualsiasi ambito umano, una persona che cade in questa trappola è facilmente identificabile, e facilmente emendabile. Se in un posto di lavoro dico di sapere come fare una certa cosa, ma alla prova dell’Azione non la so fare, nel giro di poco tempo sarò a riparare, sarò altrove, o sarò fuori. Nessun inganno, nessun dubbio: la prova dei fatti rende palese ogni cosa. Invece, nel mondo dello sviluppo integrale della propria Anima, questo semplice metro di giudizio scompare misteriosamente – possiamo dire così, anche se c’è molto poco mistero sulle cause di questa sparizione, e sul mandante che la orchestra.

Come si supera questa prima trappola tra Sapere ed Essere, quando lo scenario è la propria Crescita Personale, ovvero lo sviluppo del Ponte Interiore che conduce alla Realizzazione della Verità di ciò che siamo?

…continua a leggere…

 

Le 2 trappole tra Sapere ed Essere – Parte I

In questo documento, pubblicato diverso tempo fa, abbiamo già trattato in modo introduttivo questo argomento fondamentale: le trappole che attendono al varco tutti i Viaggiatori nel Cammino poderoso che unisce il Sapere all’Essere. Ora è il momento di entrare un poco più nel dettaglio di queste trappole, e nel dettaglio della possibilità del loro eluderle. La conoscenza di questi elementi è essa stessa un Sapere, quindi è soggetta alle stesse leggi e agli stessi intervalli: ma è sempre da qui che si comincia, perchè il primo passo del Cammino è sempre il Sapere.

La prima trappola che si dispone davanti al Cammino del Viaggiatore è l’intervallo che separa il Sapere dall’Azione Conforme. Tecnicamente, il processo che avviene in modo profondamente sottile ed occultato nella nostra psicologia è il seguente: dato che sono venut@ a conoscenza con questo Sapere, è acquisito, è mio, è disponibile in qualsiasi momento; io sono già questo sapere perchè ce l’ho nella mente; quindi, lo metto via nella mente e avanti con il prossimo Sapere.

…continua a leggere…

 

Sto vivendo in modo saggio? Domanda I

Nella Vita degli esseri umani, ci sono delle domande che restano sempre presenti, come in sospensione. Domande, questioni, che restano ai bordi della Vita che sfreccia, delle cose che accadono; mai approfondite, mai esplorate, eppure mai cancellabili, come le ombre proiettate dal Sole.

Queste domande sono le Questioni Finali. Quello che è davvero importante alle spalle del teatro a cui diamo Vita ed Energia ogni giorno. Quando un essere umano comincia a smettere di fuggire dalle Questioni Finali, ed invece si volge a guardarle diritte in faccia, quello è il momento in cui la Vita comincia ad acquisire per lui il senso intenso e profondo con cui merita di essere considerata. Perchè le Questioni Finali chiedono una risposta, e la chiedono con silenziosa e persistente sollecitudine.

Sto vivendo in modo saggio? Questa è la prima delle Questioni Finali che approfondiremo un poco in questo documento. E’ importante porre a noi stessi questa domanda, come tutte le Questioni Finali, al tempo presente, quando ancora abbiamo il Tempo per rispondere: perchè la nostra ricerca di una risposta deve anche concederci i margini del cambiamento. Altrimenti, invece che una domanda [ sto vivendo in modo saggio? ], diventa un fatto non più modificabile [ ho vissuto come un … ] : una cristallizzazione che può produrre conseguenze non proprio piacevoli.

…continua a leggere…

 

Trasmutare un Comando Interiore disfunzionale

Per poter progredire ulteriormente verso una maggiore libertà di arbitrio è sufficiente fare luce ancora e continuare ad osservare questi oscuri meccanismi ? Basta essere presenti nella vita di ogni giorno per sfaldare questi schemi provenienti dal passato e dall’interazione coi propri genitori ?

dalla condivisione di un Viaggiatore

Questa domanda rappresenta una giusta ed ideale continuazione al percorso interiore che stiamo approfondendo in questi ultimi documenti. Il nostro Focus è infatti sulla riemersione dei Comandi Interiori che gestiscono la nostra Vita mentre noi crediamo di essere liberi di viverla come vogliamo; dunque la questione che pone il nostro amico Viaggiatore è di primaria importanza.

Come la Tradizione ci insegna in molteplici forme e attraverso molteplici simbolismi, il primo passo del Cammino è sempre il Sapere. Nel caso particolare che stiamo esaminando, Sapere per noi significa divenire coscienti di questi meccanismi, che traggono la maggior parte del loro Potere dal fatto di essere incoscienti, ovvero non percepibili da una Coscienza ordinaria non addestrata. Come riportare alla Coscienza questi meccanismi è manovra che abbiamo approfondito in alcuni aspetti nel documento Lo Specchio Oscurato; in breve, dato che non possiamo percepirli direttamente, arriviamo progressivamente a percepirli attraverso gli effetti che producono nella nostra Vita.

Questo è il primo passo. Importantissimo, ma soltanto una parte dell’equazione del cambiamento. Sapere, infatti, mi permette di poter osservare il fenomeno in esame e divenirne sempre più stuf@, ma per poter progredire ulteriormente verso una maggiore libertà di arbitrio, per usare le parole del nostro Compagno di Viaggio, occorre inserire una serie di elementi nuovi nello scenario, in modo armonioso ed efficace. Altrimenti, si rimane intrappolati nell’inerzia della stessa corsa del sorcio, con un grado di disagio interiore persino superiore, dato che ho ricondotto qualcosa alla mia Coscienza che prima non vi era affatto.

…continua a leggere…

 

La Compassione e la Saggezza

Nel Cammino di un Viaggiatore, si giunge ad un punto in cui l’integrazione delle sue attitudini e qualità superiori deve cominciare ad acquisire una sinergia. Un’azione comune, una integrazione in cui nessun elemento predomini sugli altri in modo dis-equilibrato.

La ricerca e la Vita del Viaggiatore è l’Equilibrio, non la sofferenza. Quella sofferenza che giunge naturalmente proprio a causa della perdita dell’Equilibrio, e del conseguente oscillare in modo costante nelle due polarità della ciclica espressione della Materia. Un essere umano naturale va su e giù diventando la polarità che attraversa; un Viaggiatore segue la polarità cercando di cogliere armoniosamente tutti i doni che in essa sono nascosti. Non c’è niente di permanente, nella Materia; nemmeno l’infelicità.

Lo sviluppo di alcune facoltà interiori porta un Viaggiatore a Sentire in grado sempre maggiore le Emanazioni degli esseri viventi intorno a lui; questo sviluppo lo conduce ad ampliare lo spettro della sua Coscienza, e a realizzare sempre più profondamente il grado della sua connessione con tutto ciò che esiste. Da questo sentimento, perchè di sentimento si tratta e non di pensiero, nel tempo nasce assolutamente spontanea la capacità di comprendere gli esseri viventi nel loro comportamento e nelle loro vicissitudini. Una comprensione profonda, che non è la mente che cerca soluzioni e risposte, ma un tenue riconoscere la dignità e l’esistenza della Vita in tutte le sue molteplici, infinite forme di manifestazione.

…continua a leggere…