MICAT·IN·VERTICE
il web journal del Centro MareNectaris
La Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri
Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.

Volontà, Selezione, Concentrazione – parte I

Che cosa succede nella nostra mente nell’ordinario fluire della Vita quotidiana?

Il flusso dei pensieri ordinari è paragonabile, con efficace metafora, ad una macchina che porta a spasso a caso un Guidatore che dorme. Supponendo che una macchina fisica possegga l’abilità di condurre sè stessa in modo relativamente privo di pericoli, tale è il meccanismo che si innesca nella nostra Mente di Superficie. Non è che il Guidatore non c’è, non è così e non potrà mai esserlo; semplicemente, Egli dorme. E la macchina lo porta dove le pare a lei.

Il Pensiero è lo strumento con il quale un essere umano crea Immagini di Realtà che immediatamente tendono a scendere verso la Manifestazione fisica, come un precipitato alchemico; a questo scopo questo strumento gli è stato donato, e per questo scopo andrebbe usato. Ma affinchè questo accada in modo deliberato, è necessario che al volante della macchina si segga il Guidatore, conservando la metafora introdotta in precedenza. Se il Guidatore dorme, la macchina va semplicemente dove è stata abituata/condizionata ad andare per anni, persino per decenni: manifestando in conseguenza quella Realtà disegnata allo stesso modo per anni, persino per decenni. Ma da chi?

Una volta che ha compreso la disfunzionalità di questo meccanismo, un essere umano che è interessato alla propria Crescita Personale non può permettersi di lasciarlo proseguire in questo modo: perchè altrimenti la sua Realtà materiale resterà sempre inchiodata allo stesso immutabile schema, come quelle persone che vanno in vacanza per decenni nello stesso posto, e poi si lamentano continuamente della barba di andare sempre nello stesso posto. La Realtà di un essere umano è manifestazione degli schemi di Pensiero che alimenta in modo prevalente: per questo la Vita è il mio Specchio, e per questo infrangere lo Specchio non serve a nulla.

…continua a leggere…

Nella Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.
Virtù Superiori
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

36 Discipline per la costruzione di un'Anima
Virtù Superiori è un libro in cui 36 Discipline di Potere, 36 attitudini interiori, si uniscono in forza coesiva per accordarsi ad uno scopo supremo, alla più grande e più straordinaria delle nostre possibilità: ritornare in Coscienza all'Essenza Interiore Reale che noi siamo veramente nelle nostre meravigliose profondità interiori. Ritornare in Coscienza al Sè Divino che noi siamo in Verità.
Concentrazione
di Ernest Wood
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Un percorso verso la Meditazione - corso pratico con supplemento sulla Meditazione
La nostra mente è un meraviglioso veicolo di creazione, esplorazione e comprensione della Realtà.
Questo libro di Ernest Wood introduce ed approfondisce alcuni assiomi fondamentali necessari al pieno sviluppo di questo strumento, in un percorso costituito da contenuti teorici, esercizi pratici, ed una progressiva coltivazione degli stati interiori cardinali di questa riconquista: la Concentrazione, la Meditazione e la Contemplazione.
The Strangest Secret - il Segreto più strano
di Earl Nightingale

Vai alla pagina ufficiale dell'opera

La traduzione in italiano dell'opera realizzata dall'autore nel 1956
L'opera introduce e descrive un assioma fondamentale nello sviluppo integrale del potenziale umano. Il nucleo di questa Verità viene costantemente riaffermato e condiviso nel fluire del Tempo, restituito all'Umanità in forme e modalità sempre rinnovate. Qui lo ascolteremo e leggeremo nella forma che Earl Nightingale gli ha dato, in modo forte e onesto, nel 1956.
La Legge di Risonanza
di Giulio Achilli

Vai alla pagina ufficiale dell'opera

IO·SONO·ORIGINE - il testo completo del film-documentario
La prima parte, «I Fondamenti», introduce la Legge di Risonanza nei suoi fondamenti e nelle sue simmetrie con la Fisica Naturale. La seconda parte, «Il Campo di Risonanza», entra nello specifico del Campo di Coscienza ed Energia di un essere umano, descrivendo come esso possa trarre il suo massimo beneficio dalla conformazione armoniosa a questa Legge. La terza parte, «Il Lavoro pratico», introduce le principali tecniche e pratiche con cui un Viaggiatore può costruire, con Pazienza ed Intento, l'opera straordinaria della sua Vita in accordo all'operato della Legge.

Il senso del Tempo – il Karma

Nel caso in cui nel nostro passato si sia dispiegato un evento particolarmente spiacevole, sul quale al momento non è più possibile intervenire proprio perchè di tutto ciò non esiste più nulla nel momento presente, allora come è possibile togliere importanza al tempo?

dalla condivisione di un Viaggiatore

Come abbiamo visto con maggiore dettaglio in questo documento, la Storia Personale non è la lezione, ma il giudizio e l’opinione che abbiamo creato sulla lezione attraverso la nostra Personalità Automatica condizionata.

Questa lezione è legata al Tempo; ma non al Tempo in secondi, bensì ad un’altra funzione della grandezza Tempo, che ora siamo pronti ad esaminare con un pizzico di Attenzione in più. In questa funzione, soggiace il senso della vera importanza del Tempo nella Vita di un essere umano, e del corretto suo uso che da questo ne scaturisce. Certamente, le parole sono un mezzo molto poco efficace per sondare questi territori sottili; pur tuttavia, un minimo di segnale stradale potrà aiutarci ad arrivare – attraverso la nostra percezione – ad accarezzare questa Verità.

…continua a leggere…

 

Addestramento alla Percezione Cosciente

Addestramento alla Percezione CoscientePercezione Cosciente è capacità di cogliere e portare alla nostra Consapevolezza informazioni reali emanate dall’oggetto percepito.

Il fulcro di questa capacità, la leva esperienziale attraverso cui accedere al Mare da cui ci separiamo erigendo un muro di mente, è legato al significato del termine informazione reale. Perchè è proprio qui, proprio in questo punto, che l’ordinaria educazione naturale costruisce e perpetua i semi del sonnambulismo negli esseri umani. L’informazione reale è l’insieme di informazioni ricevute dall’oggetto percepito in questo luogo e in questo momento; le informazioni non reali sono i costrutti emotivo-mentali che abbiamo associato all’oggetto percepito, che si innescano da soli, e che non sono informazione reale, ma la loro ombra illusoria proiettata da noi stessi.

Nel libro Introduzione alla Meditazione, è stato riportato un eccellente esercizio di addestramento alla Percezione. Questo esercizio da solo, se praticato con costanza senza riporlo negli scaffali della mente come presunta tecnica acquisita, è in grado di mostrare ai nostri occhi in esperienza, e con chiarezza cristallina, la differenza abissale che esiste tra la Percezione ordinaria e la Percezione Cosciente. Quando siamo immersi nel sonnambulismo ordinario, un albero è una cosa più o meno grande che abbiamo già visto, di cui mi ricordo a malapena le forme ma soltanto per non andarci a sbattere, che non presenta il benchè minimo interesse. Nel momento in cui usciamo da questo placido fiume di fango con un meraviglioso gesto di ritorno alla Verità, e attiviamo la nostra Percezione Cosciente, quello stesso albero smette di essere una cosa più o meno grande che fa più o meno rumore in base al clima, e diventa una Magia che non è descrivibile in parole.

…continua a leggere…

 

Meditazione – un approccio alla pratica – percezione

La nostra naturalMeditazione - percezionee percezione è annebbiata.

E’ come un muro di spessa nebbia mattutina da cui filtrano apparenze delle cose, che ci affrettiamo a chiamare Realtà.

Naturalmente, queste parole non significano nulla. Realizzare un giorno quanto annebbiata sia la nostra percezione naturale è una Responsabilità e un viaggio proprio ad ognuno di noi; quando ne lambiremo anche solo i confini, comprenderemo da noi stessi quale muro ci separa abitualmente dalla percezione della Realtà.

Perchè la nostra percezione naturale è annebbiata? Perchè essa viene distorta e riassemblata dal tumulto dei nostri veicoli inferiori, in modo tale da adattarsi al loro stato e ai loro scopi. Se ci rechiamo a fare una passeggiata in un parco, generalmente noi non siamo nel parco. Noi siamo in un film mentale in cui stiamo agendo per assecondare le pulsioni e le indicazioni del nostro veicolo Astrale, mentre il parco intorno a noi non esiste. Noi non percepiamo il parco: esso è percezione annebbiata, perchè la sua Realtà viene quasi del tutto offuscata da una immaginazione.

…continua a leggere nel libro Introduzione alla Meditazione

 

Il creatore di ombre

Spesso gli esseri umani naturali finiscono per immergersi da sè stessi in situazioni molto complesse e molto dolorose.

A causa di una precisa Legge di questo meraviglioso Universo, questo sprofondare in meccanismi psicologici autolesionisti ed autodistruttivi acquisisce tanta più forza e tanta più permanenza quanto più un essere umano si invischia dentro di essi. Fino ad arrivare a situazioni, di cui sicuramente ognuno di noi è testimone nella sua Vita quotidiana, che sono al limite della recuperabilità. Perchè più un essere umano naturale sprofonda, meno appigli la Vita sembra lanciargli.

In piccola percentuale, queste situazioni dolorose arrivano da accadimenti oggettivamente molto duri che la Vita mette sul Cammino delle persone. Ma se andiamo ad osservare con una certa Attenzione la gran parte delle altre casistiche, inevitabilmente troviamo un punto che le accomuna tutte: un insieme di credenze e convinzioni psicologiche (auto)distruttive permanenti mantengono l’essere umano che ne è vittima in un tumulto interiore assolutamente chiuso a qualsiasi via d’uscita. In queste condizioni, nessuno può essere aiutato: perchè qualsiasi aiuto letteralmente rimbalza addosso allo scudo di sofferenza che la persona stessa si è costruita da sè. E attenzione: questo non è un modo di dire.

…continua a leggere…

 

La Disciplina del ritirarsi in sè stessi

quieteNella società occidentale, ci viene instillata la forsennata e pericolosa tendenza ad ignorare l’aspetto Yin, ricettivo, accogliente, nascosto della nostra esistenza, e del fluire delle nostre azioni. Laddove si apre un momento in cui non c’è apparentemente nulla da «fare», ecco che corriamo immediatamente a riempire questo momento in qualche modo, con un «fare» qualsiasi purchè sia: musica, telefono, internet. Chiunque di noi può serenamente testimoniare a sè stesso questo accadimento, che non è troppo distante dalla nostra Coscienza abituale.

Questa tendenza è disfunzionale, e pericolosa. E’ disfunzionale, perchè ci spinge ad ignorare le istanze e le pulsioni interiori più profonde che vivono e sorgono dentro di noi per affogarle nel mare delle attività e del pensare in modo associativo incosciente; ed è pericoloso, perchè questa tendenza di soffocamento dello Yin è esattamente la disfunzione prima in cui viviamo e ci muoviamo come individui, e come intera società occidentale contemporanea. Ci siamo separati dal Non-Essere, dall’Energia prima della Forma. Ci siamo separati dalla Madre, dal Silenzio. Ci siamo separati dallo zi-ran, dall’essere autentici, spontanei. I risultati sono sotto gli occhi di tutti.

…continua a leggere…