MICAT·IN·VERTICE
il web journal del Centro MareNectaris
La Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri
Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.

Lo Sfidante – il libro cartaceo in nuova edizione

Lo Sfidante - un libro di Giulio Achilli

Una nuova edizione del libro Lo Sfidante, in formato cartaceo, è uscita ed è disponibile nello store del Giardino dei Libri, cliccando qui. Sono molto felice di condividere con voi questa nuova produzione.

Il libro, nella sua prima edizione cartacea, contiene una serie di novità, oltre al transcript completo del testo originale:

aggiunte ed integrazioni al testo originale, che ampliano ed approfondiscono il testo in diversi punti.

una serie di Esercizi di Lavoro Interiore, uno per ogni capitolo del testo, che permettono di lavorare in modo specifico e progressivo sull’argomento: per trasformare, nel modo più armonioso possibile, il Sapere in Saggezza.

un capitolo finale di domande e risposte, con alcuni tra i quesiti che nel corso del tempo ho ricevuto in relazione agli argomenti trattati, con le relative risposte; un aggiunta importante, perchè permette di misurare alcune delle difficoltà e dei passaggi attraversati dalle persone nel processo pratico di implementazione delle indicazioni del testo nella Vita quotidiana. Molte di queste domande ci permettono di comprendere quanto alla fine siamo simili e attraversiamo le stesse difficoltà, nell’interagire con l’insieme di Forze a cui abbiamo dato il nome di Sfidante.

Il libro Lo Sfidante, nella sua nuova edizione cartacea, è disponibile nello store del Giardino dei Libri, cliccando sul pulsante qui sotto riportato.

Acquista il libro Lo Sfidante di Giulio Achilli sul Giardino dei Libri

Clicca qui per accedere al sito ufficiale del film-documentario, vedere liberamente il video, e navigare nei contenuti a libera disposizione.

Buona lettura!

Nella Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.
Virtù Superiori
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

36 Discipline per la costruzione di un'Anima
Virtù Superiori è un libro in cui 36 Discipline di Potere, 36 attitudini interiori, si uniscono in forza coesiva per accordarsi ad uno scopo supremo, alla più grande e più straordinaria delle nostre possibilità: ritornare in Coscienza all'Essenza Interiore Reale che noi siamo veramente nelle nostre meravigliose profondità interiori. Ritornare in Coscienza al Sè Divino che noi siamo in Verità.
Concentrazione
di Ernest Wood
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Un percorso verso la Meditazione - corso pratico con supplemento sulla Meditazione
La nostra mente è un meraviglioso veicolo di creazione, esplorazione e comprensione della Realtà.
Questo libro di Ernest Wood introduce ed approfondisce alcuni assiomi fondamentali necessari al pieno sviluppo di questo strumento, in un percorso costituito da contenuti teorici, esercizi pratici, ed una progressiva coltivazione degli stati interiori cardinali di questa riconquista: la Concentrazione, la Meditazione e la Contemplazione.
As a man thinketh
di James Allen

Vai alla pagina ufficiale dell'opera

La traduzione in italiano dell'opera più famosa dell'autore
As a man thinketh è un libro scritto da James Allen nel 1902. "Come un uomo pensa nel suo cuore, così egli è": attraverso queste parole, l'autore ci conduce in un viaggio di scoperta nel quale diverremo consapevoli che il potere del nostro pensiero è in grado di manifestare la realtà che desideriamo.
Essere e Fare
di Giulio Achilli

Vai alla pagina ufficiale dell'opera

Il fare come conseguenza dell'Essere
Il cammino di ogni essere umano è diretto a raggiungere sempre più in profondità ciò che egli è, perchè il suo cammino è lo scopo di Dio. Non c'è altro scopo, nessun'altra direzione all'infuori di questa.
In questo senso, fare non serve a nulla, perchè non è a partire dal fare che tale viaggio verrà compiuto.

Trasmutare un Comando Interiore disfunzionale

Per poter progredire ulteriormente verso una maggiore libertà di arbitrio è sufficiente fare luce ancora e continuare ad osservare questi oscuri meccanismi ? Basta essere presenti nella vita di ogni giorno per sfaldare questi schemi provenienti dal passato e dall’interazione coi propri genitori ?

dalla condivisione di un Viaggiatore

Questa domanda rappresenta una giusta ed ideale continuazione al percorso interiore che stiamo approfondendo in questi ultimi documenti. Il nostro Focus è infatti sulla riemersione dei Comandi Interiori che gestiscono la nostra Vita mentre noi crediamo di essere liberi di viverla come vogliamo; dunque la questione che pone il nostro amico Viaggiatore è di primaria importanza.

Come la Tradizione ci insegna in molteplici forme e attraverso molteplici simbolismi, il primo passo del Cammino è sempre il Sapere. Nel caso particolare che stiamo esaminando, Sapere per noi significa divenire coscienti di questi meccanismi, che traggono la maggior parte del loro Potere dal fatto di essere incoscienti, ovvero non percepibili da una Coscienza ordinaria non addestrata. Come riportare alla Coscienza questi meccanismi è manovra che abbiamo approfondito in alcuni aspetti nel documento Lo Specchio Oscurato; in breve, dato che non possiamo percepirli direttamente, arriviamo progressivamente a percepirli attraverso gli effetti che producono nella nostra Vita.

Questo è il primo passo. Importantissimo, ma soltanto una parte dell’equazione del cambiamento. Sapere, infatti, mi permette di poter osservare il fenomeno in esame e divenirne sempre più stuf@, ma per poter progredire ulteriormente verso una maggiore libertà di arbitrio, per usare le parole del nostro Compagno di Viaggio, occorre inserire una serie di elementi nuovi nello scenario, in modo armonioso ed efficace. Altrimenti, si rimane intrappolati nell’inerzia della stessa corsa del sorcio, con un grado di disagio interiore persino superiore, dato che ho ricondotto qualcosa alla mia Coscienza che prima non vi era affatto.

…continua a leggere…

 

Il Fuoco dell’Attenzione sull’emozione – parte III

C’è differenza tra le emozioni scatenate dall’attrito di Lavoro, quelle liberate dallo scioglimento della corazza, e quelle indotte dallo Sfidante?

la domanda di un Viaggiatore

 

 

Che differenza c’è tra la rabbia generata dal comportamento di un’altra persona, la rabbia generata dalla percezione della nostra attuale momentanea impotenza, e la rabbia indotta dalle Forze dello Sfidante contro qualcosa o qualcun’altro?

La risposta a questa domanda è al contempo molto semplice, ed enormemente profonda. E’ esattamente il fulcro del processo di Attenzione sull’emozione che stiamo esaminando insieme. Il primo passo del Cammino è sempre il Sapere: e il Sapere in questo momento ci raggiunge attraverso le parole, quindi attraverso il Veicolo Mentale; questo può essere un rischio, quando si parla e si tratta delle emozioni. Ma ci inoltreremo comunque con fiducia in questo passaggio.

…continua a leggere…

 

Il Fuoco dell’Attenzione sull’emozione – parte II

Supponiamo che un essere umano, ad un dato istante, senta in sè stesso il sorgere di una emozione.

Nella stragrande maggioranza dei casi, questa emozione è di tipo reattivo. Di fatto, nel 99% dei casi in un essere umano naturale, una emozione è sempre reattiva, ovvero origina da una causa esterna che la mette in movimento. In questo, ovviamente, non c’è nulla di male: anzi, il sorgere di una emozione reattiva ci comunica importantissime informazioni su di noi, sulla Verità di noi stessi, sul nostro stato interiore reale, che altrimenti non avrebbe altro modo di raggiungerci se non questo. Con la mente, possiamo costruire meravigliose parrucche. Con le emozioni, soprattutto se non abbiamo mai sentito parlare di Lavoro Interiore, non è possibile.

Supponiamo che un essere umano, come dicevamo, senta in sè stesso il sorgere di una emozione. E supponiamo che questa emozione abbia un sapore ben preciso, a cui è attribuita l’etichetta rabbia. Che cosa succede in un Campo di Energia, alla comparsa di questa emozione/corrente di Energia?

…continua a leggere…

 

Il Fuoco dell’Attenzione sull’emozione – parte I

Le emozioni sono correnti di Energia Interiore che si liberano lungo il percorso dei nostri canali energetici a seguire una causa specifica, nella maggior parte dei casi indotta dall’esterno del nostro Campo di Energia.

Nella sua funzione e forma di corrente di Energia, lo scopo di una emozione è scorrere. L’Energia non ha connotazioni dualistiche in sè stessa: non è bene, e non è male. La reale differenza è sempre generata dall’Intento che muove l’Energia, e che conseguentemente crea Realtà attraverso le nostre Azioni.

Tuttavia, nel nostro funzionamento ordinario naturale, quando in noi stessi si libera una emozione, noi eseguiamo una manovra interiore incosciente che ha un fortissimo impatto in perdita sulla salute e sull’intensità del nostro Campo di Energia. La Tradizione, nelle sue varie forme ed espressioni, ha ovviamente colto e notato questa manovra interiore, e l’ha studiata a fondo, creando in conseguenza tutta una serie di strumenti atti a disinnescarla.

…continua a leggere…

 

Viaggi immaginari non organizzati

Diversi anni fa. Siedono Una di fronte all’altro.

La mia situazione non sta cambiando. Sono sempre alle prese con …., e non riesco a vedere una strada di uscita. Non so che fare!

Dici di non sapere che cosa fare. Eppure da diverso tempo ti sto dicendo che cosa dovresti fare.

Silenzio. Una smorfia del viso. Gli occhi guardano altrove.

Diversi mesi fa ti ho detto di inserire alcune pratiche e alcune discipline, specifiche per la tua condizione attuale, nel tessuto della tua esistenza. Lo hai fatto?

Nessuna risposta.

…continua a leggere…