MICAT·IN·VERTICE
il web journal del Centro MareNectaris
La Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri
Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.

Fondere il Sapere nell’Essere

Questa è un’epoca di apparente grande disponibilità di mezzi, strumenti e pratiche per la Crescita Personale.

Così come è stato predetto e anticipato da alcune Scuole di Verità Esoterica prima ancora che il tutto avvenisse, questa grande disponibilità trae la sua origine da grandi devastazioni e stermini; ed è puntualmente arrivata a seguire le due follie più indegne del genere umano dall’inizio della sua storia moderna: le due guerre mondiali, e lo sterminio di milioni di innocenti.

Invero, non è che la Conoscenza e la Crescita Personale venga celata all’uomo della strada per definizione e per dispetto; semplicemente, per ritornare in una condizione di equilibrio, che è una Legge, si innesca un processo di crescita che allarga, per così dire, la messe dei Chiamati; lo scopo è cacciare fuori dal pantano animale una umanità intera sprofondata negli abissi della sua follia sonnambolica; perchè solo miliardi di pazzi addormentati possono accettare di combattersi tra loro sterminandosi a vicenda per anni senza alcun motivo sensato. Così come solo milioni di sonnambuli possono accettare come fatto immutabile di vivere in uno Stato che non crea e non amministra fisicamente nei suoi confini il denaro che gli occorre per assicurare certezze, serenità e prosperità a tutti i suoi cittadini.

Questa grande disponibilità di mezzi e strumenti di Crescita Personale che si è improvvisamente resa disponibile a tutti senza distinzione ha però una serie di pericolosi effetti collaterali, che tutti gli Aspiranti devono considerare con grande attenzione. Perchè non basta accedere alla Conoscenza per crederla propria: questo è l’errore fondamentale che tutti noi commettiamo e abbiamo commesso più volte; questa è la via più facile che abbiamo preso tutti, per ritrovarci sconsolatamente sempre allo stesso punto di partenza, enne volte, con l’ennesima delusione.

Avere accesso a moltissime informazioni nello stesso momento ci porta a credere di sapere quando in realtà noi non sappiamo nulla. Il sapere è una conseguenza dell’esperienza personale, e solo il sapere esperienziale cristallizza in una crescita dell’Essere. Possedere una biblioteca con migliaia di libri, DVD e dispense scaricate da Internet non crea per definizione e automaticamente un Essere Umano di Conoscenza. Non crea un Iniziato, nè tantomeno un Apprendista. Un Essere Umano sa nella misura in cui egli è il suo sapere, e tale sapere è patrimonio di tutti i suoi veicoli, dal corpo, alla mente alle emozioni. Questo sapere, questo conoscere dell’Essere, deriva dall’Azione e dall’esperienza, non solo dallo studio o dalla semplice conoscenza. Non si impara ad andare in bicicletta solo leggendolo su un libro, per quanto ben scritto questo libro sia. Non si impara a programmare un computer solo leggendo manuali e dispense di programmazione, per quanto chiare esse possano essere. Azione, ragazzi. Montare in bicicletta, e pedalare. Accendere un computer, e scrivere Hello World! sullo schermo.

Ma proprio perchè il sapere è una conseguenza dell’esperienza personale, occorre darsi il tempo di viverla nella Realtà, questa esperienza. Leggere un libro o vedere un movie può essere molto utile: ma diventa un nostro patrimonio di sapere solo se ciò che abbiamo studiato viene messo alla prova nell’Azione, nella Vita, nella Realtà. E’ questa prova che lo trasforma in Essere. E’ questo agire che trasforma il nostro sapere in un nostro patrimonio permanente, nei limiti della nostra Vita, al quale attingere in qualsiasi momento poi ci occorra.

Da qui, deriva un fatto energetico che l’Aspirante deve considerare con molta attenzione: egli non può permettersi il lusso di restare sempre al livello della raccolta delle informazioni. Non può permettersi il lusso di rimanere indefinitamente nella compiacenza della sua biblioteca, o nello scivolare languido nel perenne imparare, tra un seminario, un corso e un laboratorio di qualche cosa sempre diverso. Egli deve agire. Deve trasformare le sue informazioni in sapere e il sapere in Essere, e questo può farlo solo con l’Azione. Sistematica, costante, inesorabile, protratta per tutto il tempo necessario. In un certo senso, il sapere deve fondersi nell’Essere, e questo non è un processo di un quarto d’ora, o di una stagione. E’ un processo che può durare anni.

Fino a quando l’Aspirante non focalizza i suoi sforzi e la sua Azione su un ben determinato e costante insieme di pratiche e discipline di Crescita Personale, egli resta un Aspirante. Un Aspirante non avrà mai accesso a ciò che sta cercando, sempre che ne abbia una idea, perchè non dispone dell’Essere necessario a questo accesso. E questo Essere origina soltanto dal sapere in Azione. O, per meglio dire, da anni di sapere fuso nell’Essere attraverso l’Azione.

Per favore, prestate molta attenzione a questo punto. Esiste la seria possibilità che un Aspirante rimanga tale per tutta la sua Vita, senza raggiungere mai ciò che anela nel suo profondo, e senza avere la minima possibilità di proseguire oltre. Questi sono tempi e momenti meravigliosi e straordinari. Mettiamoli a frutto. Seminiamo intensamente ora, per la nostra futura, rigogliosa mietitura.

Nella Biblioteca di MareNectaris
Lo Sfidante
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Chi sta usando la tua mente? - nuova edizione cartacea
Il testo completo del film-documentario in una nuova edizione cartacea aggiornata ed ampliata; con nuove aggiunte ed integrazioni al testo originale; una serie di Esercizi di Lavoro Interiore per trasformare il Sapere in Saggezza; una parte finale dedicata alle domande e risposte, con alcuni tra i quesiti più interessanti proposti dai Viaggiatori nel corso del tempo.
Virtù Superiori
di Giulio Achilli
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

36 Discipline per la costruzione di un'Anima
Virtù Superiori è un libro in cui 36 Discipline di Potere, 36 attitudini interiori, si uniscono in forza coesiva per accordarsi ad uno scopo supremo, alla più grande e più straordinaria delle nostre possibilità: ritornare in Coscienza all'Essenza Interiore Reale che noi siamo veramente nelle nostre meravigliose profondità interiori. Ritornare in Coscienza al Sè Divino che noi siamo in Verità.
Concentrazione
di Ernest Wood
Acquista su
MacroLibrarsi
Acquista su
Il Giardino dei Libri

Un percorso verso la Meditazione - corso pratico con supplemento sulla Meditazione
La nostra mente è un meraviglioso veicolo di creazione, esplorazione e comprensione della Realtà.
Questo libro di Ernest Wood introduce ed approfondisce alcuni assiomi fondamentali necessari al pieno sviluppo di questo strumento, in un percorso costituito da contenuti teorici, esercizi pratici, ed una progressiva coltivazione degli stati interiori cardinali di questa riconquista: la Concentrazione, la Meditazione e la Contemplazione.
Parsec
di Giulio Achilli

Vai alla pagina ufficiale dell'opera

Libro I - Verso il Deserto di Moab
Parsec è un libro di poesie che racconta dell'inizio del viaggio di un essere umano nel Grande Deserto di Moab.
Il viaggio verso la totalità di sè stessi, verso il luogo dove la menzogna si stempera e scompare, verso il luogo che ci appartiene per diritto come esseri umani.
Verso la dimora degli Dei.
Il Grande Sogno Personale
di Giulio Achilli

Vai alla pagina ufficiale dell'opera

Capitolo tratto dal libro Virtù Superiori
C'è qualcosa di preciso, di intimo, di unico, che sono chiamato a compiere su questa Terra meravigliosa; qualcosa che è legato solamente al mio Spirito, che appartiene a me ed a me solo. Il mio compito, il mio sacro dovere, è scoprire questo qualcosa di unico e tirarlo fuori dalle profondità in cui riposa; e poi esprimerlo a piena potenza, affinchè la messe ritorni a beneficio, utilità e servizio della Vita tutta. Questo è il mio Grande Sogno Personale.
 
 

Una Condivisione a “Fondere il Sapere nell’Essere”

  1. Alberto, il giorno , dice:
  2. ciao Giulio.

    quello che scrivi nella prima parte è una verità condivisibile in tutti i suoi aspetti. LA GUERRA: ci hanno rimbambiti con la storia legata alla nostra “sicurezza” , dopo l’11 9 \2001 , vi è stato un mercato che è cresciuto grazie alla parola “terrorismo” , con il fatto che hanno reso l’uomo insicuro in casa sua si sono minate le fondamenta di un sistema precario.
    Gli uomini che fanno la guerra, parlano della nostra sicurezza nelle nostre comode città Europee ma nel contempo vanno a bombardare interi villaggi popolati da donne e bambini indifesi giustificando tutto questo con la perentoria frase : cerchiamo un terrorista. Questa è l’incosapevolezza del genere umano? questa insistente orda di barbari che aspettano le acclamazioni di un intera popolazione che in preda alla paura sbraita il proprio odio inneggiando nelle piazze pensate un pò con la bandiera della pace! che assurdo controsenso…

    eppure questa è una delle tante diavolerie di cui noi siamo spettatori… è tutto quello che ne consegue cos’è? un finissimo consenso , un plauso volto al potere che installa nelle menti di ognuno di noi il germe della paura.

    nel secondo punto parli della sovrabbondanza delle informazioni. ma davvero nel nostro regime si può parlare di informazioni? veniamo continuamente bombardati, non ultimo la nuova strategia inventata da alcuni TG , notizia principale con tanto di servizio e sotto i trafiletti legati alle altre notizie in pillole, è vero se leggi i trafiletti di sotto non sei in gradi di seguire il servizio, si chiama distrazione.

    Oppure l’altro stratagemma: accompagnare il servizio con una musica di sottofondo…. per chi organizza queste truffe il senso è ben chiaro. Ah ovviamente noi tutti sappiamo perchè nei centri commerciali la musica è sparata a ruota libera, non tanto per rifocillare le nostre orecchie con dolci ed intense melodie , ma bensi per avviare in noi un abbassamento delle nostre difese percettive , rendendoci altresi sonnambuli e privi di freni inibitori verso l’acquisto…

    ps = un osservazione personale. i centri commerciali non devono essere presi sotto gamba , sono sicuro che le città del futuro saranno cosi, interi agglomerati urbani sotto una cupola di vetro (se saremo fortunati) oppure posti sotto terra. privi della luce solare (senonchè quella artificiale) dove tutti vivremo in perfette comunità controllati ed omologati.

    e poi tocchi un altro punto cruciale , è vero il sapere che un indoviduo accumula tal volta può essere dannoso se non viene speso in modo intelligente ed mirato. Sappiamo , le cose le sappiamo, ora sta a noi saper spendere nel modo giusto per far fruttare queste cose.
    non è più tempo di leggere o sfogliare pagine che per quanto interessanti è vere , rischiano di “lasciare il tempo che trovano” se non si applicano nel nostro contesto quotidiano.